Meo Sacchetti: ‘Abbiamo vinto 3-1, ma la differenza tra le due squadre non é questa’

Meo Sacchetti: ‘Abbiamo vinto 3-1, ma la differenza tra le due squadre non é questa’

Consueta soddisfazione equilibrata del coach, che riserva un encomio speciale a Crawford

<<Complimenti a Trieste perché abbiamo vinto la serie 3-1, ma la differenza tra le due squadre non è questa.

L’assenza di Dragic ha sicuramente tolto qualcosa a Trieste.

D’altra parte, noi siamo rimasti senza Diener; ha provato a rientrare, ma avvertiva un ronzio e non sentiva. Al rientro, si sottoporrà a visite mediche, poi vedremo.

In situazioni come questa, le squadre possono trovare energie nascoste.

Abbiamo giocato tre volte a Trieste, e sempre con partenze ad handicap, ma questa sera siamo riusciti a raddrizzare la gara.

Nel finale, il canestro di Saunders e i liberi di Mathiang hanno consentito di conquistare la partita.

Nei confronti di Mathiang i cori sono stati pesanti, ma un professionista non deve sprecare energie per dare retta al pubblico e deve abituarsi a reggere situazioni avverse come questa per lui. Deve essere stata una bella soddisfazione per lui segnare i tiri liberi decisivi sotto la curva che lo ha insultato per l’intera durata per l’incontro.

Crawford é un grande giocatore, e questa sera era baciato da qualcuno là in alto. Emblematico è risultato quel tiro tentato dall’angolo, senza nessun senso mentre era tutto storto; ma era talmente dentro la partita al punto di vedere il canestro molto largo.

Ruzzier ha giocato tre volte a Trieste in questa stagione, sempre con atteggiamento titubante; è questo l’effetto che gli provocate. E quando è titubante, sbaglia.

Adesso andiamo a riposarci perché in questa serie abbiamo speso molto.>>.

Commenta