Meneghin: “Tornare in campo senza un vaccino mi pare irresponsabile”

Meneghin: “Tornare in campo senza un vaccino mi pare irresponsabile”

Il parere dell’Hall of Famer dalle colonne del QS: “No scudetto alla Virtus Bologna, playoff spesso stravolgono tutto”.

Dalle colonne del QS arrivano le parole di Dino Meneghin a proposito degli effetti del Coronavirus sul basket italiano.

Sul ritorno in campo e l’EuroLeague ancora aperta: “Gli interessi economici sono differenti, e probabilmente la pressione dei club più importanti è maggiore. Saranno speranzosi, giusto progettare ma il basket è uno sport di contatto impraticabile d’estate, tornare in campo senza un vaccino mi pare irresponsabile”.

Sulla crisi come occasione per ripartenza ‘matura’ del basket italiano: “Dipende dalla situazione eco­nomica che troveremo. Le diffi­coltà delle aziende si ripercuoto­ no su tutto, in primis parlando di sponsor. Quando torneremo alla normalità faremo un censi­ mento di quel che si ha a dispo­sizione. Ora è difficile capire”.

Sulla possibilità di assegnare lo scudetto alla Virtus Bologna: “Nel campionato d’un tempo poteva anche star­ci, un giusto premio agli sforzi di chi è sempre stato al coman­do. Ma i playoff hanno stravolto spesso i verdetti della stagione regolare, e credo che nessuno, neanche la Virtus, vorrebbe que­sto riconoscimento. Un mezzo scudetto non dà alcuna soddi­sfazione”.

Fonte: QS.

Commenta