Mele di Siena Sport Network: Urgenze quotidiane. Rata FIP? C’è da trovare i soldi per pagarla.

Mele di Siena Sport Network: Urgenze quotidiane. Rata FIP? C’è da trovare i soldi per pagarla.

Le parole di Mele: La Mens Sana al momento dell’ingresso di Siena Sport Network era già fallita. Era fallita, anzi molto malamente fallita

Queste le parole di Pietro Mele, amministratore delegato di Siena Sport Network a Radio Siena TV.

 

Siena Sport Network detiene oltre il 60% delle quote della Mens Sana.

Questo un estratto delle parole di Mele a Radio Siena TV.

“Questa società vive di continue emergenze. Scadenza federale? Ci sono da trovare i soldi per pagarla.

Non è più possibile gestire questa società in questo modo.

Queste società sono passive.

Un piano di risanamento è urgente ma possibile. Ma si vive di urgenze continue.

L’assemblea non è conclusa ma è stata aggiornata alle 19 di oggi.

Non c’è altra possibilità ad un tentativo di piano di risanamento di spalma debiti negli anni con una limitazione delle pretese. Non c’è altra possibilità che fare questo.

Voci negative sulla famiglia Macchi? Me le dica lei.

Io non ho alcun incarico alla Mens Sana.

La Mens Sana al momento dell’ingresso di Siena Sport Network era già fallita. Era fallita, anzi molto malamente fallita.

Penso sia estremamente semplice mettere a posto le cose. Qui si parla di cose che sono assolutamente alla portata con una condivisione.

Un ruolo molto importante ce l’abbia anche il sistema di comunicazione.
Anche all’interno dei blog ci sia qualche personaggio sotto pseudonimi che sono infiltrati e totalmente esterni a questa città e che sono molto interessati a creare questo trambusto senza capire con quale finalità.

Anche tempo addietro fui avvicinato per fare delle operazioni intorno a questa società che non mi sentii assolutamente di avallare. Chi propose questo penso sia dentro ai blog a cercare di dare fuoco alle polveri.

Il mio appello è un appello alla città. La città è questa. E’un problema di rilettura totale della città. Il senese deve capire una volta per tutte che non è più la città di una volta e bisogna rigenerarsi con degli impegni propri.

Commenta