Mathiang, la fuga dal Sud Sudan e il grande Rick Pitino

Mathiang, la fuga dal Sud Sudan e il grande Rick Pitino

Il lungo di Cremona: Arrivare in Italia è stato come un appuntamento al buio

Mangok Mathiang, lungo della Vanoli Cremona, si racconta a La Gazzetta dello Sport: «Sono felice di essere qui. E’ stato uno specie di appuntamento al buio, sapevo molto poco del vostro Paese, che sto iniziando ad amare per la cultura, la storia e la pizza».

Una storia di sofferenza, anche, quella di Mangok, fuggito dalla guerra civile del Sud Sudan nel 2011, Egitto, quindi Australia, poi l’ultimo anno di Liceo negli Usa in Illinois: «Mia madre non voleva, è stato mio fratello maggiore a convincerla. A Louisville Rick Pitino mi ha insegnato ad essere un vincente. Per me è stata un’esperienza pazzesca giocare con lui».

[pb-player id=”60899″]

Commenta