Martino: “Contento della reazione, ma in trasferta non siamo ancora solidi”

Martino: “Contento della reazione, ma in trasferta non siamo ancora solidi”

Le parole del coach della Pompea dopo la vittoria al supplementare contro Cantù

“Partita sofferta come immaginavamo, sapevamo l’atmosfera che ci aspettava, e sapevamo che Cantù avrebbe fatto di tutto per metterci in difficoltà. Guardando la prestazione del primo tempo, non siamo stati bravi a reagire ed a fare quello che avevamo preparato. E’ scontato dire che nella ripresa abbiamo giocato in maniera diversa. Cito un dato statistico, ovvero 36 punti subiti in 25 minuti contro i 46 nei primi 20. Al di là di questo, la vera differenza è che nel primo tempo non abbiamo giocato di squadra, mentre nel secondo tempo ci siamo riusciti. Mi auguro sia l’ennesima occasione per recepire un messaggio fondamentale, ovvero che il gioco di squadra e la capacita di sacrificarsi sono aspetti da cui non puoi prescindere. Sono contento del risultato e della reazione, ma nel complesso siamo ancora lontani per fare quello step che ci permetta di essere una squadra più solida soprattutto in trasferta. Ora la sosta che ci servirà per ricaricare le energie soprattutto mentali, per poi riprendere a lavorare facendo tesoro di quanto successo oggi”.

Commenta