Marco Ceron: Sono felicissimo. Il momento più difficile dopo la seconda operazione

Marco Ceron: Sono felicissimo. Il momento più difficile dopo la seconda operazione

La guardia di Germani Brescia Marco Ceron racconta la lunga attesa e il ritorno in campo

La guardia di Germani Brescia Marco Ceron racconta la lunga attesa e il ritorno in campo.

«Sono felicissimo. Dopo i due interventi, il primo del dottor Fontanella a Brescia, il secondo del dottor Francesco Zenga eseguito proprio per permettermi di tornare in campo e risolvere il problema dei pezzettini di osso non saldati, ho dovuto aspettare tanto, sperare nelle firma di qualcuno. Mi si chiedeva sempre di aspettare un pò.’ Ora è una liberazione».

Il momento più difficile?

«Non direi quello successivo all’infortunio, non capivo allora, ma quello dopo la seconda operazione, l’attesa. Mi spiego: il basket è la mia passione, se non avessi più potuto giocare sarebbe stato dolorosissimo. Ma mi sarei ripreso, mi sarei fatto una ragione per il colpo della sfortuna. Vivere nel dubbio, invece, mi consumava Mancava sempre qualcosa, un sì, una firma, un’assunzione di responsabilità».

Fonte: Tuttosport.

Commenta