Luke Walton accusato di molestie sessuali da una giornalista di Los Angeles

Luke Walton accusato di molestie sessuali da una giornalista di Los Angeles

Brutta vicenda per l'attuale coach dei Sacramento Kings. I fatti risalirebbero all'aprile del 2016

Una brutta vicenda coinvolge Luke Walton. L’attuale coach dei Sacramento Kings è stato chiamato in causa per molestie sessuali. Il fatto risale all’aprile 2016, poco prima della sua assunzione alla guida dei Los Angeles Lakers.

Secondo quanto anticipato da TMZ, e confermato da Espn, Kelli Tennat, ex conduttrice di Spectrum SporsNet LA, avrebbe ricevuto avance indesiderate da Luke Walton in un albergo di Santa Monica, California.

La vicenda

Kelli Tennant è giornalista televisiva che segue i Los Angeles Lakers per una tv locale.

Nell’aprile del 2016 ha concluso la stesura di un libro e contatta Luke Walton. I due si conoscono da tempo, hanno già collaborato nel 2014, e Walton è in quel momento ancora assistente ai Golden State Warriors.

Luke Walton chiede alla Tennant di raggiungerlo nella sua stanza di albergo a Santa Monica. Dopo il confronto lavorativo, al momento dei saluti, l’attuale coach dei Sacramento Kings è accusato dalla Tennant di un doppio approccio indesiderato.

Prima sul letto, poi davanti alla porta. Kelli Tennant riesce a lasciare la stanza e sente Luke Walton dire: «E’bello vederti». Per due anni avrà nuovi contatti con Luke Walton per obblighi lavorativi.

In tutte queste occasioni la Tennat riferisce di subire saluti fisicamente invadenti da Luke Walton, mentre nel maggio 2017, quando è coach dei Los Angeles Lakers, l’avrebbe apostrofata con: «suoni volgari e gutturali», dicendo anche: «mmm… mi stai uccidendo con quel vestito».

Commenta