Luis Scola: In carriera ho cercato costantemente sfide impossibili agli occhi degli altri

Luis Scola: In carriera ho cercato costantemente sfide impossibili agli occhi degli altri

Il big man argentino: Quando mi ritirerò nessuno potrà mai dire che non ho lavorato duramente

Luis Scola ha rilasciato un’intervista all’edizione spagnola di Espn.
Ne citiamo alcuni passaggi.
Sul COVID 19: “Alcune persone ne usciranno male, e altre invece si rafforzeranno. Dobbiamo adattarci, abbiamo scoperto che tante cose non erano poi così necessarie…”

Sui 44 punti segnati in NBA nel 2010: “Non mi è più capitata un’altra partita come quella. Non in Argentina, in Spagna o in altri posti.
C’è un momento in cui il tuo fisico e la tua testa sono nella posizione perfetta. In America dicono ‘In the zone’, qualsiasi tiro prendi trova il canestro…”

Sulla carriera: Ho cercato costantemente sfide impossibili agli occhi degli altri. Mi piace molto quel tipo di sfida, contro il tempo, contro situazioni difficili. Quando mi ritirerò -tra poco tempo- nessuno potrà mai dire che non ho lavorato duramente”

Commenta