Lnp Serie A2 Playoff, il punto di Sportando | Puccio Lapenna analizza le due semifinali al via

Lnp Serie A2 Playoff, il punto di Sportando | Puccio Lapenna analizza le due semifinali al via

Uno dei più importanti agenti del nostro basket commenta per noi il penultimo atto al via questa sera

Le semifinali playoff in A2 Old Wild West partiranno questa sera, alle ore 21, con Benfapp Capo d’Orlando-Bergamo, al PalaSikeliArchivi. Domani, ore 18, sarà il tempo di De’Longhi Treviso-Remer Blu Basket Treviglio, al Palaverde.

Sportando vi porta nei meandri della fase calda del campionato cadetto con uno dei nomi più noti del panorama cestistico nazionale, Puccio Lapenna, owner e Principal della PSL poolsportagents, una delle agenzie certamente più presenti nel campionato di A2, e non solo.

Capo d’Orlando contro Bergamo e Treviso contro Treviglio. Due serie che si poteva attendere dopo la stagione regolare?

«Sì. In fin dei conti abbiamo le due teste di serie, una terza e una quarta classificata. Quindi i valori della stagione regolare sono stati sostanzialmente rispettati. La sorpresa è probabilmente nello spostamento di equilibri verso ovest, con tre squadre rappresentate, quando ad inizio stagione si riteneva l’est superiore. E certamente ha impressionato Bergamo, perchè senza un americano di livello ha dominato Montegranaro, che onestamente mi è parsa sulle gambe».

Quali sono state, se ci sono state, le delusioni di questa stagione?

«Certamente Tortona ha vissuto una stagione sotto le aspettative, per l’intero arco della stagione. E se devo tornare sui quarti di finale, nella serie con Treviglio avrei giocato un euro sul passaggio di Verona. Credevo che talento, e soprattutto esperienza, avrebbero alla fine giocato a favore della Tezenis».

Parlando di singoli, quale sono state le note più liete sino ad oggi?

«Cito due giocatori che non rappresento, Nicola Akele di Roseto e Andrea Pecchia di Treviglio. Rappresentano due forze fresche e di passaporto italiano, aspetto non da poco. Parlando di coach, direi che Germano D’Arcangeli e Adriano Vertemati abbiano regalato qualcosa di nuovo, qualcosa di diverso, qualcosa di divertente. Ma di coach ce ne sono stati davvero tanti. Penso a Daniele Parente di Trapani, che si è giocato alla pari la serie con Treviso anche per i primi 25’di gara-5, o Marco Sodini, che con Capo d’Orlando ha sbaragliato, e anche Alessandro Rossi con Rieti. Menzione d’obbligo, e non solo perchè è un mio cliente, per Antimo Martino: non era semplice vincere così, dominando, al primo colpo con la Fortitudo Bologna. Piazza tradizionalmente non semplice».

E arriviamo alle due serie. Partiamo con De’Longhi Treviso – Remer Treviglio.

«Il punto di domanda sta nella condizione fisica della favorita, Treviso. Lombardi è out per tutta la stagione, Logan ha ancora bisogno di qualche giorno per recuperare, e anche Tessitori non è al meglio. La serie per Treviglio sarà durissima, si alza l’asticella, ma la pressione sarà tutta sulla favorita. Conterà molto l’ingresso nella serie per i bergamaschi».

Quindi Capo d’Orlando – Bergamo.

«Molto passa per la condizione di Brandon Taylor in casa Bergamo. Il giocatore potrebbe rientrare tra gara-2 e gara-3, ma in caso di due vittorie nette di Capo d’Orlando in avvio, sarà molto difficile ritornare in Sicilia. Ricordiamo che la squadra di Sodini non perde dal 31 gennaio a Biella…».

Commenta