Infinitamente Venezia, Daye e Haynes domano l’Holon al secondo supplementare

Infinitamente Venezia, Daye e Haynes domano l’Holon al secondo supplementare

A distanza di otto giorni dall'esordio, un'altra partita casalinga per l'Umana Reyer Venezia

Servono due supplementari alla Reyer Venezia per avere ragione dell’Hapoel Holon e raggiungere così Tenerife in vetta al girone B. Venezia non si fa mancare niente in una gara poco adatta ai deboli di cuore. Se si pensa che ad inizio del quarto periodo i lagunari erano sotto di otto lunghezze (64-72), si capisce come la conquista del primo supplementare sia stata una prima vera impresa da parte dei padroni di casa. Orogranata graziati da Pnini dalla lunetta, poi nel primo supplementare quando tutto sembrava deciso la doppia frittata di Bruno Cerella che permetteva agli israeliani di trovare il secondo supplementare. Ospiti trascinati da un immenso Khalif Wyatt (35 punti e 8/16 da tre) ma Venezia ha avuto anch’essa i suoi tenori: 30 punti con 11/20 dal campo per un concretissimo Austin Daye, 24 punti con 8/10 da due per Watt Mitchell e i 17 punti di MarQuez Haynes che con la tripla nell’ultimo minuto ha deciso la partita.

 

[pb-game id=”406344″]

Commenta