Varese manda in… Porto la nave. Bertone quasi perfetto, Avramovic e Cain sigillano la vittoria

Foto: Fiba Europe Cup
Foto: Fiba Europe Cup

17 punti con un solo errore per l'argentino, anche se nel finale i portoghesi arrivano anche a -2

Varese fa due su due in Europa, e questa è l’unica cosa che conta. La sfida con il Porto, però, resta in bilico fino alla fine e soltanto i liberi di Cain ed Avramovic (la cui mano prima aveva tremato) con la stoppata del centro biancorosso su Prostran permettono la vittoria (84-75 il finale).

 

Varese praticamente sempre avanti, grazie anche alla serata magica di Pablo Bertone: 17 punti con 7/8 dal campo (l’unico errore arriva nell’ultimo periodo) e già in doppia cifra alla prima sirena. Che non sia una serata agevole, però, lo si capisce dal parziale ospite (9-0) che permette a Porto di rimettere la testa avanti (27-28). I ragazzi di Attilio Caja rimettono la testa avanti grazie ad Avramovic, sempre più leader e incontenibile in penetrazione. Alla fine saranno 17 i punti della guardia biancorossa, con 7/7 da due. La schiacciatona di Scrubb che vale il +10 (62-52) sembra essere pietra miliare sulla partita. Invece…

Porto ci crede, trascinata dai 21 punti e 10 rimbalzi di Borovnjak, arrivando anche a -2 (77-75) con il canestro di Sheehey. Varese prima trema, poi si desta e dalla lunetta conduce in… Porto la nave. Vincendo anche con un +9 importante in tema di classifica.

[pb-game id=”406568″]

Commenta