Trento crolla in casa, lo Zenit vince nettamente e alimenta la crisi della Dolomiti

Trento crolla in casa, lo Zenit vince nettamente e alimenta la crisi della Dolomiti

Pesante passivo (-33) in una gara sempre controllata dallo strapotere russo

Nuova sconfitta per Trento, la quarta consecutiva. Quello contro lo Zenit San Pietroburgo è un vero e proprio tracollo interno, con la squadra di Maurizio Buscaglia che termina la gara con un pesantissimo -33 (60-93). Tutti e quattro i quarti persi, tre dei quali in con la doppia cifra di svantaggio. Basterebbe questo per spiegare la giornata nefasta della Dolomiti Energia. Si salvano solo, in termini di numeri, Flaccadori e Jankovic che terminano la gara in doppia cifra (13 e 14 punti) ma se si pensa che sono ben sette i giocatori russi che segnano almeno 10 punti… Simonovic e Scrubb non danno scampo da tre punti, lo Zenit tira con poco meno del 50% dal campo e domina a rimbalzo. Trovando la seconda vittoria in tre partite, mentre Trento dopo l’esordio vincente contro il Partizan ha completamente spento la luce.

 

[pb-game id=”388823″]

Commenta