L’Italia domina l’Ungheria 75-41 e si qualifica per la FIBA World Cup 2019

L’Italia domina l’Ungheria 75-41 e si qualifica per la FIBA World Cup 2019

L'Italbasket non fa sconti a Varese, vittoria senza storia contro gli Ungheresi e strappato il pass per la Cina, ritorno al Mondiale dopo 13 anni

Alle 20.15 a Varese l’Italbasket di Meo Sacchetti affronta l’Ungheria in una sfida che potrebbe riportare gli Azzurri al Mondiale dopo 13 anni e dopo 21 anni considerando l’ultima qualificazione conquistata sul campo (1998 mentre nel 2006 ottenne una wild card per essere in Giappone).

L’Italia per andare in Cina dovrà vincere o perdere di cinque punti contro i magiari che sono obbligati a portare a casa il match per provare a raggiungere il Mondiale.

Primo canestro del match a firma di Alessandro Gentile, schiacciata dopo la bella circolazione di palla Azzurra. Il giocatore dell’Estudiantes mette a segno altri 4 punti, l’Ungheria spara a salve e Della Valle in contropiede fa 8-0 per il perfetto avvio di casa, con timeout in campo dopo 4 minuti di gioco. Biligha inchioda, a Keller e Gentile viene fischiato doppio tecnico e gli ospiti sbloccano finalmente il punteggio a metà quarto con Jones e Vojvoda. Amedeo Della Valle realizza anche dalla distanza, Brooks ed Abass lottano a rimbalzo e sull’asse Cinciarini-Pascolo l’Italia mantiene il vantaggio, 15-9 al termine del primo periodo.
Pascolo e Pietro Aradori consegnano alla squadra di Sacchetti la nuova doppia cifra di vantaggio, la guardia della Virtus prende per mano i suoi e grazie ai liberi guadagnati da Della Valle i padroni di casa si confermano in controllo, sfruttando qualche recupero difensivo e l’imprecisione della squadra Ungherese. Giampaolo Ricci sulla sirena dei 24 scrive +14, l’Italia sfrutta al meglio i rimbalzi d’attacco ed il divario si allarga, 32-13 al 18’. Aradori si fa trovare libero sotto canestro e non sbaglia, Benke sblocca l’Ungheria (28% dal campo) ed il primo tempo termina sul netto 34-15 per l’Italbasket.

Jeff Brooks risponde alla tripla di Benke, David Vojvoda prova a mettersi in partita con due canestri in fila ma Paul Biligha prima e Gentile poi ricacciano indietro il timido tentativo di rimonta, con la giocata da 3 punti completata per l’ex Milano. Il centro della Reyer sale in cielo a stoppare, Abass segna dall’angolo il 45-23 e con Cinciarini-Aradori è +24, nonostante gli sforzi del solito Szilard Benke . Vojvoda schiaccia in contropiede il -19, il terzo quarto si chiude sul 52-33.
L’Italia dilaga in avvio di quarto periodo, l’Ungheria non è all’altezza e con Luca Vitali gli Azzurri sono sul 61-36, a 5 minuti dal termine del match di Varese. Si tocca il +34, la squadra di Sacchetti amministra sino alla fine un match chiuso in largo anticipo, vince 75-41 e strappa con una giornata d’anticipo il pass per la prossima FIBA World Cup! A settembre l’Italbasket sarà in Cina, ritrovando il mondiale dopo 13 anni di assenza.

[pb-game id=”395366″]

Commenta