L’Italbasket continua a crescere: a Verona travolto il Senegal per 111-54

L’Italbasket continua a crescere: a Verona travolto il Senegal per 111-54

Larga vittoria nella terza amichevole pre-Mondiale per gli azzurri che continuano a mostrare progressi in difesa e in attacco. Top scorer capitan Pietro Aradori e Michele Vitali (15 punti).

Larga vittoria nella prima giornata della Verona Basketball Cup per l’Italia di Meo Sacchetti: il Senegal va ko per 111-54, al termine di 40’in cui gli azzurri hanno sempre tenuto l’intensità altissima in difesa, trovando anche più fluidità e ritmo in attacco rispetto alle prime due uscite a Trento. L’Italia tornerà in campo domani sera per la seconda giornata, contro la Russia che ha battuto oggi pomeriggio il Venezuela per 69-54: sarà l’occasione del debutto estivo di Marco Belinelli.

“Siamo stati bravi a non mollare sui 40’, a difendere e a correre, Meo ci teneva a tenerci sempre sul pezzo. Domani sarà un’altra battaglia, siamo pronti tutti e 18” ha detto dopo la partita Giampaolo Ricci. “Rispetto a Trento siamo stati bravi a rimbalzo e in difesa: abbiamo esterni come Abass e Gentile che hanno la stazza per darci una mano, con loro siamo riusciti a colmare le nostre lacune. Vengo da due anni  con Meo a Cremona dove l’imperativo è quello di difendere e correre”.

1° quarto

In quintetto per l’Italia partono Hackett, Della Valle, Gentile, Brooks e Biligha. Gli azzurri in avvio vanno subito fortissimo, volando sul 14-2 con 7 punti di Daniel Hackett. Il Senegal non riesce a trovare contromisure a una squadra azzurra molto lucida anche nella metà campo difensiva, e l’ingresso in campo delle seconde linee azzurre dilata ulteriormente il vantaggio, che a fine primo quarto è di 21 punti con le triple di Brian Sacchetti e Pietro Aradori.

2° quarto

La musica non cambia nel terzo quarto, con l’Italia che si spinge fino al +31 raggiunto con due liberi di un Paul Biligha protagonista del periodo insieme a Michele Vitali: all’intervallo coach Sacchetti ha già ruotato tutti i 12 effettivi a roster stasera, a differenza delle due amichevoli di Trento contro Romania e Costa d’Avorio.

Secondo tempo

Il primo possesso della ripresa è una infrazione di 24” forzata dalla difesa azzurra, che sale di ritmo non consentendo ai senegalesi di limitare il passivo, che scollina oltre quota 40 (massimo vantaggio +45 sul 79-34) grazie alle iniziative di un ispirato Pippo Ricci e di capitan Aradori. In avvio di ultimo quarto l’Italia non si ferma, toccando anche il +47, mandando tutti e 12 i giocatori a segno e chiudendo finalmente sul 111-55.

 

Italia-Senegal 111-54 (31-10, 24-16, 30-15, 26-13)
Italia: Della Valle* 11 (1/2, 3/3), Aradori 15 (3/5, 3/5), Gentile* 10 (3/6), Biligha* 8 (2/5, 0/1), Vitali L. 7 (2/2, 1/2), Hackett* 7 (2/3, 1/1), Filloy 3 (1/4 da tre), Brooks* 5 (0/1, 1/3), Ricci 9 (3/3, 1/3), Abass 13 (4/5, 1/4), Vitali M. 15 (1/3, 2/3), Sacchetti B. 8 (1/1, 2/3). All: Sacchetti R.
Senegal: Thiam* (0/1, 0/2), Adams 7 (1/2, 1/3), D’Almeida* 8 (2/2, 1/2), Ndour 2 (0/1), Ndoye M. 1 (0/2), Mendy 3 (1/1), Gueye 2 (1/2, 0/2), Sambe* 3 (0/1, 1/2), Mbodj 1 (0/2), Ndiaye 2 (1/3), Faye 4 (0/1), Ndoye Y.* 8 (3/8), Toure* 15 (5/9). All: Gaye M.
Tiri da due Ita 22/36, Sen 14/35; Tiri da tre Ita 16/32, Sen 3/11; Tiri liberi Ita 19/20, Sen 17/26. Rimbalzi Ita 31 (Della Valle 5), Sen 29 (Ndoye 7). Assist Ita 31 (Della Valle 5), Sen 8 (Adams 3).
Usciti 5 falli: Thiam, Sacchetti B.
Spettatori: 2000
Arbitri: Mazzoni, Boninsegna, Borgo

Commenta