L’ex agente NBA Brad Ames condannato a 12 anni di carcere per pornografia infantile

L’ex agente NBA Brad Ames condannato a 12 anni di carcere per pornografia infantile

Dura condanna per l'ex agente NBA Brad Ames

L’ex agente NBA Brad Ames è stato condannato a 12 anni di carcere per pornografia infantile oltre ad otto anni di condizionale quando sarà uscito dal carcere.
Ames dovrà inoltre pagare 270.000 dollari tra multe e risarcimenti.
L’ex agente certificato NBPA ha ammesso davanti alla corte di aver invogliato un minorenne a fare del sesso e dovrà risarcire 35.000 dollari ad ognuna delle sette vittime oltre ad una multa da 25.000 dollari.
Ames ha pagato un uomo della Georgia per registrare un incontro sessuale con un minorenne facendosi poi mandare il video.
Ames era diventato un alcolizzato mentre per i primi 32 anni della sua vita non aveva rivelato a tutto di essere un omosessuale, secondo quanto riportato dalla diesa.
Nel 2012 Ames incontrò un uomo della Georgia tramite Facebook, tale Christopher Jamison, per aiutarlo a reclutare bambini ed adolescenti a girare filmati pedopornografici in cambio di soldi.
Jamieson produsse alcuni filmati esclusivamente per Ames con l’ex agente che nel corso dei mesi gli mandò circa 300 link di pagine Facebook di adolescenti da contattare.
A Jamieson sono stati dati 8 anni di carcere.

A riportarlo il Chicago Tribune.

Fonte: Chicago Tribune.

Commenta