LeBron James: La trade di Kyrie Irving significò l’inizio della fine di tutto in casa Cavs

Photo: Matteo Marchi

Photo: Matteo Marchi

LeBron parla di come si sentì "tradito" da Dan Gilbert. La replica dei Cavaliers è off the record

In una intervista a The Athletic, LeBron James ha ammesso che la trade che ha portato Kyrie Irving ai Boston Celtics in cambio di alcuni giocatori come Isaiah Thomas e Jae Crowder, è stata l’inizio della fine per i Cleveland Cavaliers.

“Tutti sanno che quando Kyrie è stato ceduto, è stato l’inizio della fine di tutto. Non è un segreto” ha detto LeBron James che non si è sentito tradito dal GM Koby Altman che fu “sovrastato” a livello decisionale da Dan Gilbert, proprietario della franchigia. “Alla fine realizzi che la colpa non è di Koby dio che non era il solo a guidare la franchigia” ha detto James. “Come successe prima di lui a Griffin” ha continuato James.

La dirigenza dei Cleveland Cavaliers non ha replicato pubblicamente alle parole di LeBron James, ora ai Cleveland Cavaliers, ma ha riferito che a LeBron fu chiesto se fosse disposto a rinnovare con un pluriennale in caso di permanenza di Kyrie Irving. La risposta di Lebron James alla franchigia fu: no.

Fonte: The Athletic.

Commenta