Le Azzurre battono la Croazia 64-52, Crespi: vittoria pesantissima

Eliminata la Croazia, le Azzurre sicure almeno del secondo posto nel girone

E’una vittoria pesantissima e splendida quella che la Nazionale Femminile ha colto stasera sul parquet di Slavonski Brod. Le Azzurre si sono imposte sulla Croazia 52-64 assicurandosi il secondo posto nel girone H ed eliminando la squadra di coach Jelavic.

L’Italia torna in campo mercoledì 21 novembre al PalaMariotti di La Spezia (ore 20.30, diretta su SkySportHD, biglietti su www.vivaticket.it) contro la Svezia nell’ultima sfida dell’EuroBasket Women 2019 Qualifiers.
Chi vince chiude in testa il girone, all’Europeo accedono le prime classificate e le sei migliori seconde degli otto gruppi.

La miglior marcatrice per le Azzurre è stata Elisa Penna con 17 punti, in doppia cifra anche Giorgia Sottana (13), Francesca Dotto (13) e l’esordiente Nicole Romeo (10).

A sostenere le Azzurre a bordo campo c’erano anche il Presidente della FIP Giovanni Petrucci, il Vice-Presidente Vicario Gaetano Laguardia e Boscia il Direttore Tecnico Generale del Settore Squadre Nazionali Giovanili Boscia Tanjevic.

Così coach Crespi a fine gara: “Sono molto contento perché abbiamo ottenuto una vittoria pesantissima e perché l’abbiamo colta giocando una partita eccellente. Difficile confrontare questa gara con quella di un anno fa a San Martino di Lupari ma mi piace farlo perché rispetto a 12 mesi la nostra durezza fisica, atletica e tecnica è stata di un livello assolutamente superiore. Non posso fare altro che applaudire le ragazze per l’eccellente lavoro”.

Cronaca – Coach Crespi schiera in quintetto Francesca Dotto, Sottana, Zandalasini, Penna e Andre. Le Azzurre partono con la faccia giusta e dopo dopo 4’sono sul 9-2 con 5 punti di Sottana. Come a San Martino di Lupari nella partita dello scorso anno, la Croazia si affida a Rezan con continuità e così torna a contatto, monetizzando i rimbalzi offensivi (11 solo a fine primo tempo): l’Italia sbanda sulla tripla di Sandric e poi è Rezan a siglare il primo vantaggio biancorosso (13-12).

La risposta, immediata, arriva da Penna: la sua fiammata ci riporta subito avanti e poi è Dotto a spingerci a +3. Le Azzurre non si fermano e volano sul +8 (24-32) a due minuti dall’intervallo, con la raffica Sottana-Romeo-Penna. Il terzo quarto inizia col 4-0 croato ma le Azzurre non si spaventano: le triple di Sottana e Dotto valgono il massimo vantaggio sul 30-41 e poi Zandalasini allunga sul 32-45.

L’Italia mantiene stabilmente la doppia cifra di vantaggio contenendo Rezan e Sandric, ancora di Elisa Penna la tripla del +14 (42-56) con 5 minuti ancora da giocare. Il canestro della staffa lo mette Nicole Romeo (43-59), subito imitata da Andre col lay-up che vale il +18 e l’esplosione di gioia della panchina Azzurra. Fa festa l’Italia!

Croazia-Italia 52-64 (15-17; 26-32; 40-50)
Croazia: Blažević ne, Begic, Buzov (0/4 da 3), Sandric 8 (2/12, 1/4), Premasunac 9 (3/4, 0/2), Todoric 2 (1/3), Rezan 8 (3/9), Miloglav 4 (1/1, 0/1), Dzankic ne, Tikvic 11 (5/7), Dojkic 6 (0/2, 2/6), Miletic 4 (1/5). All. Anda Jelavic.
Italia: Romeo 10 (2/3, 2/3), Gorini ne, Sottana 13 (3/11, 2/4), Zandalasini 5 (2/12, 0/1), F. Dotto 13 (5/7, 1/2), Masciadri ne, Crippa (0/2), Nicolodi 2 (1/1), Ress (0/3), Cinili, Andre 4 (2/2), Penna 17 (1/2, 5/6). All. Marco Crespi.
Arbitri: Vasiliki Tsaroucha (Grecia), Alexandra Stan (Romania), Gellert Kapitany (Ungheria).
T2P: Croazia 16/45: Italia16/43.
T3P: Croazia 3/17: Italia 10/16.
TL: Croazia 11/12: Italia 2/6
Rimbalzi: Croazia 41: Italia 34.
Palle perse: Croazia 18: Italia 15.
Palle recuperate: Croazia 6: Italia 11.
Assist: Croazia 8: Italia 11.

Il calendario del girone H
11 novembre 2017
Macedonia-Italia 52-61; Croazia-Svezia 54-57

15 novembre 2017
Italia-Croazia 71-83; Svezia-Macedonia 91-51

10 febbraio 2018
Svezia-Italia 47-69; Macedonia-Croazia 47-108

14 febbraio 2018
Italia-Macedonia 93-33; Svezia-Croazia 63-55

17 novembre 2018
Croazia-Italia 52-64; Macedonia-Svezia (ore 20.15)

Classifica
ITALIA 4-1, Svezia 3-1; Croazia 2-3; Macedonia 0-4.

Commenta