Dominio Umana Reyer Venezia: il parziale del secondo quarto schianta Trento

Dominio Umana Reyer Venezia: il parziale del secondo quarto schianta Trento

Dopo due finali scudetto in fila termina la corsa della squadra di Maurizio Buscaglia. L'Umana Reyer Venezia vince gara-5 e si prepara alla Vanoli Cremona

E’l’Umana Reyer Venezia la quarta invitata al gran ballo delle semifinali scudetto. La squadra di Walter De Raffaele controlla dalla palla a due la decisiva gara-5 con la Dolomiti Energia Trento scappando poi con il parziale di 22-4 del secondo quarto. 87-62 il finale.

Termina così la corsa trentina dopo due finali consecutive. I due successi consecutivi in casa avevano illuso la squadra di Maurizio Buscaglia, ma le 18 palle perse dei primi tre quarti sono una condanna per una squadra che non trova continuità offensiva, tradita dalla sua pattuglia italiana.

Sarà quindi Vanoli Cremona – Umana Reyer Venezia la seconda semifinale scudetto. Si parte giovedì sera.

4° QUARTO

Una tripla di Dada Pascolo dall’angolo che sbatte contro il lato del tabellone è la sintesi della progressiva resa trentina. Beto Gomes lancia l’ultimo segnale costringendo De Raffaele al timeout sul +19, a 5.30 Haynes piazza la tripla del 73-49, a 4.44 del 77-52, a 1 1.50 quella dell’83-54. E’Game Over.

3° QUARTO

9-0 di parziale Trento per il 40-28 prima di una tripla del solito Bramos e di Haynes. 47-28 quando si entra negli ultimi 6′, ma si sblocca Beto Gomes con 5 punti. Gara che si rinfiamma nuovamente, Watt stoppa con fallo Beto ma non viene ravvisato il contatto, quindi è contatto proibito tra Hogue e De Nicolao dopo un contatto sotto canestro di Watt (terzo fallo) su Craft. De Nicolao e Bramos, dal canto loro, rispondono con i fatti fissando la nuova “fuga” sul 57-36. 18 palle perse sono la condanna per la squadra di Buscaglia, che dopo un canestro di Vidmar tocca il nuovo massimo svantaggio sul 59-36. 59-39 a fine terzo quarto.

2° QUARTO

Parziale di 22-4 per la squadra di Walter De Raffaele nei primi 8′ del quarto in una gara che diventa durissima, come dimostrano la gomitata al volto di Jankovic a Cerella e la fiancata di Hogue a Daye. Venezia non è da meno, ma soprattutto controlla il match scappando decisamente sul 38-18. 40-24 a fine primo tempo dopo una tripla sulla sirena di Aaron Craft. 10 punti e 4 rimbalzi per Bramos, 9 per Craft e Bramos.

1° QUARTO

Padroni di casa ancora senza Stefano Tonut, primo quarto all’insegna dell’equilibrio che dice 16-14 causa l’ingenuo fallo di Flaccadori sul tentativo di tripla di De Nicolao con un secondo da giocare. Ottimo avvio di Mitchell Watt con 6 punti, 6 e 3 rimbalzi per Dustin Hogue.

Commenta