LBA Serie A, il Punto di Sportando | Virtus Bologna vs Olimpia Milano? Un duello che non esiste

LBA Serie A, il Punto di Sportando | Virtus Bologna vs Olimpia Milano? Un duello che non esiste

Tre punti focali: quella sfida per lo Scudetto che ad oggi non esiste, l’impegno di Petrucci e Cantù, i dolori del giovane Nicola

Torna Il Punto di Sportando su LBA Serie A dopo la quinta giornata di campionato. Tre punti focali: quella sfida per lo Scudetto che ad oggi non esiste, l’impegno di Petrucci e Cantù, i dolori del giovane Nicola.

Virtus Bologna vs Olimpia Milano?

Il grande duello dell’estate, ad oggi, non ha ragione d’esistere. L’Olimpia Milano firma la peggior partenza dal 2012 (record 1-4 con Sergio Scariolo in panchina), mentre la Virtus Bologna veleggia al comando imbattuta. Ettore Messina non riesce a far coesistere il doppio impegno Europa-Italia, Sasha Djordjevic sorride su entrambi i fronti. E se in casa V Nera ognuno dà il suo contributo, le scapette rosse attendono Nemanja Nedovic e non hanno ancora avuto nulla da Shelvin Mack (ora infortunato) e Aaron White. Logiche del momento, si intende, ma la classifica si allarga, e anche Sassari si allontana dal capoluogo lombardo. Attendiamo ora il prossimo confronto in Lega: come sarà l’Olimpia Milano a livello politico dopo Livio Proli? Il GM Christos Stavropoulos, pochi dubbi, in Grecia ha dovuto gestire situazioni ben peggiori…

Cantù e il giusto impegno della FIP

Il basket italiano non è in salute come si disse tempo fa, ma Gianni Petrucci pare aver ben chiari alcuni passaggi chiave per auspicarne il rilancio. Cantù supera Trento in campo, ma l’impegno del numero uno federale nel pregara in tema Palasport è ancora più importante per il club comasco. La palla passa ora a dirigenti sportivi e istituzioni locali, d’altronde la storia non incoraggia: il Pianella è stato raso al suolo prima che il sostituto avesse una forma chiara (anche e soprattutto finanziaria), e in Corso Europa il Palababele è una promessa non mantenuta (materiale) da anni e anni. Da comprendere se il Comune manterrà i fondi dell’amministrazione precedente, ma anche in questo Gianni Petrucci ha ragione: «Ai politici dico sempre che per lo sport avranno sempre e solo applausi». Li avrebbero anche da tutti gli appassionati di questo movimento.

I dolori del giovane Nicola

La nuova Dolomiti Energia Trento ha rinnovate ambizioni, e qualche inevitabile scivolone. Dopo Brescia arriva il ko con Cantù, e Nicola Brienza ripesca Fabio Mian a sette giorni dalla decisione di escluderlo dalle rotazioni. Cambiare idea è sinonimo di intelligenza, il coach ha la piena fiducia di un club eccellente, ma la sensazione è che ci siano gerarchie tutte da scrivere alle spalle di Aaron Craft. Alessandro Gentile vede il campo per 12’, George King segna 4 punti in 27’… servono idee chiare per costruire gerarchie chiare.

Commenta