LBA Serie A, il punto di Sportando | Power Rankings e TOP&FLOP del mese di novembre

LBA Serie A, il punto di Sportando | Power Rankings e TOP&FLOP del mese di novembre

Il bello e il brutto del mese di novembre di LBA Serie A. E nel nostro Power Rankings arriva il sorpasso in vetta

Torna il Punto di Sportando su LBA Serie A, questa volta con il Power Rankings di Sportando Update. Partendo dalla graduatoria estiva, arriviamo alle nuove indicazioni del mese di novembre. Tra parentesi il piazzamento nell’update di ottobre.

Power Rankings Update Novembre

 

17 (17) – CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO (record 0-9)

Occasioni sciupate, poi gli infortuni e il crollo con Brescia. Il cammino di Perego rimane fermo al punto di partenza.

16 (16) – ORIORA PISTOIA (record 2-8)

Due vittorie non sono cosa da poco, ma il crollo di Brindisi è fragoroso. C’è ancora molto da fare per Michele Carrea in funzione salvezza.

15 (15) – ACQUA S. BERNARDO CANTU’(record 3-6)

Un successo e tre sconfitte nel mese di novembre, peraltro due in scontri diretti salvezza con Roma e Pistoia. Peccati di gioventù, ma sempre più preoccupantoi.

14 (12) – PALLACANESTRO TRIESTE (record 2-7)

Solo sconfitte nel mese di novembre, allarmanti quelle con Pistoia e Cremona. La battaglia societaria, colma di insidie, arriva anche in campo.

13 (14) – DE’LONGHI TREVISO (record 5-5)

L’agognato successo in trasferta racconta di una squadra con grandi valori. La ciliegina il successo nel derby con Venezia.

12 (13) – VIRTUS ROMA (record 5-5)

L’ultimo ko con Treviso è allarmante, ma il lavoro di Bucchi resta di primissimo livello. Pesa la condizione approssimativa di Dyson.

11 (9) – OPENJOBMETIS VARESE (record 4-5)

Il ritorno a buoni livelli di Jason Clark non ha cancellato l’altalenanza di risultati. Dopo i derby con Milano e Brescia un buon segnale con Venezia parzialmente cancellato dal ko di Reggio Emilia.

10 (8) – DOLOMITI ENERGIA TRENTO (record 4-5)

Classifica allarmante che racconta di una squadra con importanti individualità, ma senza continuità. Alessandro Gentile in crescita, Nicola Brienza sempre più in discussione.

9 (11) – VANOLI CREMONA (record 5-4)

Dopo il ko con Cantù tre successi in fila. Con Ethan Happ Meo Sacchetti ha iniziato una nuova, grande scalata?

8 (10) – FORTITUDO POMPEA BOLOGNA (record 6-4)

L’impresa con Milano, quindi la rimonta con Cantù. In una città in cui si parla molto del cammino Virtus, c’è una Fortitudo con 12 punti e 6 vittorie. Da neopromossa.

7 (5) – GRISSIN BON REGGIO EMILIA (record 5-4)

Una sola vittoria nel mese di novembre, anche se i ko sono arrivati con corazzate come Virtus e Sassari. Il successo con Varese conferma le ambizioni playoff del gruppo di Buscaglia.

6 (7) – HAPPY CASA BRINDISI (record 7-2)

Tre vittorie su tre nel mese di novembre e secondo posto solitario in classifica. Passo pazzesco per gli uomini di Frank Vitucci, nonostante la Champions League.

5 (4) – UMANA REYER VENEZIA (record 5-5)

Al Taliercio non si passa, ma in trasferta è tutta un’altra cosa. Walter De Raffaele ha trovato un minimo di stabilità, anche in EuroCup, ma ora serve continuità per non perdere il treno delle migliori.

4 (6) – GERMANI BRESCIA (record 6-4)

Le nette vittorie in casa con Varese e Pesaro raccontano di una squadra profonda, con valori importanti sia in difesa che in attacco. In pochi oggi hanno un roster profondo come quello di Vincenzo Esposito. Tre vittorie su quattro in novembre.

3 (3) – BANCO DI SARDEGNA SASSARI (record 6-3)

Record 2-2 nel mese di novembre, con i ko in trasferta di Venezia e Milano. Bocciatura a livelli altissimi? No, logiche di campionato. Oggi Pozzecco ha la terza forza del campionato, senza dubbio alcuno.

2 (1) – AX ARMANI EXCHANGE MILANO (record 6-4)

Ovvio che EuroLeague pesi, ma la stagione è lunga, e anche i playoff ogni due giorni chiederanno continuità di rendimento a fine stagione. E oggi è questo il tallone d’achille della squadra di Messina.

1 (2) – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA (record 9-0)

Sasha Djordjevic può permettersi un turno di riposo senza badare alla classifica. Non solo Teodosic per un gruppo che ha scelto la strada delle vittorie per mettere in crisi le certezze altrui.

LBA Serie A, Top quintetto Sportando mese di novembre

PG – Josh Mayo ( Openjobmetis Varese )

Trascinatore offensivo di Varese, anche se il rapporto con Caja non è sempre semplice. Mortifero dall’arco.

PG – Milos Teodosic ( Virtus Bologna )

La superiorità va sempre ribadita. E il serbo non manca l’appuntamento, domenica dopo domenica.

G – Adrian Banks ( Happy Casa Brindisi )

Mvp per distacco della stagione, se ne prende altri due di giornata.

PF – Ken Horton ( Germani Brescia )

E’ la prima opzione offensiva di una Brescia che veleggia in terza posizione.

C – Miro Bilan ( Banco di Sardegna Sassari )

Prezioso per Pozzecco in ogni fase di gioco. Da realizzatore, da rimbalzista, da lettore delle situazioni offensive.

 

LBA Serie A, Flop quintetto Sportando mese di novembre

PG – Angelo Warner ( Germani Brescia )

Il ruolo di vice-Vitali resta un inghippo in casa Brescia dopo i problemi di Koenig. Intanto, c’è Laquintana.

G – Kodi Justice ( Pallacanestro Trieste )

La sua mancanza di rendimento brilla nel terribile mese di novembre triestino.

G – Julyan Stone ( Umana Reyer Venezia )

Avvio di stagione complicato, dentro e fuori dal campo.

SF – Michael Moore ( Virtus Roma )

La Virtus va, lui no. E intanto il club pensa alla sostituzione.

PF – Jordan Parks ( De’ Longhi Treviso )

Il salto di categoria si sente, eccome. Non manca l’impegno in una squadra che sta vivendo un momento d’oro.

 

LBA Serie A, Top coach mese di novembre

Meo Sacchetti ( Vanoli Cremona )

Tre vittorie in fila, e giuste intuizioni di mercato, per rilanciarsi dopo il catastrofico ko con Cantù.

 

LBA Serie A, Flop coach mese di novembre

Nicola Brienza ( Dolomiti Energia Trento )

Gli infortuni pesano, ma la Trento più ambiziosa di sempre langue in tredicesima posizione, con il serio rischio di mancare l’ennesima Final Eight di Coppa Italia.

Commenta