LBA Serie A, il punto di Sportando | Olimpia Milano, è tempo di tornare sul mercato?

LBA Serie A, il punto di Sportando | Olimpia Milano, è tempo di tornare sul mercato?

Nell'editoriale del giorno parliamo anche dei meriti di Piero Bucchi e di diritti tv

Torna il Punto di Sportando su LBA Serie A dopo la nona giornata di campionato. Tre i temi: AX Armani Exchange Milano, Piero Bucchi e diritti tv.

AX Armani Exchange Milano

Olimpia Milano vola in EuroLeague, il lavoro di Ettore Messina produce risultati tangibili anche a livello di gioco, ma in campionato le cose non vanno, e con la Fortitudo arriva il quarto ko in nove gare. Se lo stesso coach biancorosso ammette qualche dubbio sulla partecipazione alla prossima Coppa Italia, qualche perplessità è lecita, anche perchè domenica arriva al Forum Sassari dopo un duro doppio turno di EuroLeague.

Il punto di domanda è sempre lo stesso. Anzi, è duplice: Aaron White e Shelvin Mack. Se entrambi i giocatori rimangono spettatori come nell’ultima di campionato, a prologo dei confronti europei con Maccabi e Anadolu, la sensazione di bocciatura esiste. E oggi come oggi, a nessun livello una squadra può permettersi di “regalare” quattro giocatori (gli altri due sono gli infortunati Gudaitis e Della Valle). E’ arrivato il momento di intervenire sul mercato?

Piero Bucchi

Da troppi anni il lavoro di Piero Bucchi non viene celebrato nella giusta maniera. Eppure, dopo aver portato la Virtus Roma in Serie A, l’attuale cammino dice cinque vittorie nelle ultime sette gare, 10 punti in classifica, e valorizzazione di elementi come Giovanni Pini, Amar Alibegovic e Tommaso Baldasso.

Troppo spesso si critica il livello del basket italiano, ma la qualità del prodotto passa in primo luogo per il lavoro di chi plasma il tutto, ovvero i tecnici. E con gente come Piero Bucchi, Walter De Raffaele, Antimo Martino e Attilio Caja troviamo personaggi che lavorano lontano spesso dai riflettori, ma con grandi risultati. Con loro, almeno per loro, il basket italiano è in salute.

Diritti televisivi

Settimana scorsa abbiamo analizzato lo stato dell’arte del sistema televisivo del nostro basket, e ne abbiamo discusso con il presidente di LBA Egidio Bianchi.

Aggiorniamo con due dati. Eurosport nella prossima stagione trasmetterà EuroLeague ed EuroCup, e non è ancora uscita dalla trattativa per LBA e Champions League. Intanto la Lega ragiona su una piattaforma propria, che possa non solo trasmettere il campionato, ma anche altre leghe (dunque Champions e Fiba Europe, a fine stagione scoperte, come detto).

Lodevole, ma resta il dubbio di base, visto che il basket HD autoprodotto potrebbe arrivare fino a 12.000 euro a partita come costo. Dunque, meglio scordarsi l’Hd…

Commenta