Follia di Vlado Micov, l’Umana Reyer Venezia firma l’impresa in casa dell’AX Armani Exchange Milano

Follia di Vlado Micov, l’Umana Reyer Venezia firma l’impresa in casa dell’AX Armani Exchange Milano

A 7'' l'ala di Simone Pianigiani getta via la rimessa della sicurezza, e Bramos trova il canestro del successo

Scontro al vertice, scontro dal sapore di playoff al Medionalum Forum d’Assago, dove l’Umana Reyer Venezia supera l’Olimpia Milano rianimando la corsa al primato. Si decide tutto nel finale: rimessa folle di Micov, appoggio di Bramos a meno di 1” dalla sirena e impresa.

Sorrisi orgogliosi per l’Umana Reyer Venezia, che non scottata dal 19-0 di parziale iniziale reagisce veemente nel terzo quarto, con un parziale di 16-4 in 5′ che vale anche il +6. Nel finale, l’Olimpia riprende il comando con un 10-0, ma la follia è tutta di Micov. 86-87 il finale.

[pb-game id=”399161″]

I TOP E I FLOP DI SPORTANDO

Top Mitchell Watt ( Umana Reyer Venezia ) – Spettatore nel pazzo finale, ma sono 24 e 6 rimbalzi.

Flop Vladimir Micov ( AX Armani Exchange Milano ) – Il professore pecca di eccessiva sicurezza e getta via la rimessa della sicurezza nel finale, spianando alla transizione vincente di Venezia.

1° QUARTO

La Reyer segna il primo canestro della gara, tripla di Haynes, e poi incassa un parziale di 19-0 con 7 di James Nunnally, 5 di Tarczewski e la regia di Mike James. La seconda tripla del numero 2 è da applausi, e sul 22-5 De Raffaele deve buttare nella mischia De Nicolao e Tonut, e la risposta sono 7 punti del play e un parziale di 15-7 per l’Umana. 29-20 a fine primo quarto.

2° QUARTO

Olimpia Milano che chiude avanti di 6 punti un secondo quarto giocato al piccolo trotto da entrambe le squadre. 47-41 a fine primo tempo, con i padroni di casa che ne hanno 6 da Alen Omic e 5 da Della Valle. Per Venezia sono 12 di Tonut, 7 di De Nicolao.

3° QUARTO

Venezia prende il comando delle operazioni, e con 5 punti di Stefano Tonut apre ad un massiccio turnover di 16-4 in 5′, chiuso da una tripla di Austin Daye per il 51-57 di massimo vantaggio a 5.17. Il quarto si chiude sul 61-64 nel segno del dominio difensivo degli uomini di Walter De Raffaele: 17 di Stefano Tonut e 14 di Watt. Pianigiani non trova risposte neanche nel passaggio al quintetto piccolo con James, Nedovic, Nunnally, Micov e Brooks.

4° QUARTO

Venezia in ritmo playoff, difesa vera e aggressiva, anche ai limiti del regolamento. Watt sigla l’ultimo sorpasso sul 68-70 a 6-50, poi il parziale 10-0 milanese in 2′ con 4 di Tarczewski e 6 di Nemanja Nedovic (tecnico anche a De Nicolao per flopping) per lo stacco del 78-80 a 4.50. Mitchell Watt tocca quota 24 per l’83-77 (anche tripla di Brooks nel mezzo), a 1.50 tecnico a De Raffaele che chiude la gara, unitamente al quinto fallo di Watt? Non per Bramos, che piazza la tripla dell’86-83 con 1.18 da giocare. Daye dice che tutto è possibile con il -1, e un fallo in attacco di Micov consegna a Venezia la palla del sorpasso con 30” da giocare. Daye non trova il tiro del sorpasso in post basso contro James a 10”. La rimessa è di Milano. Micov la getta al vento, e Bramos trova l’appoggio del finale.

Commenta