Si sveglia Bramos, respira la Umana Reyer Venezia: Pesaro rimontata

Si sveglia Bramos, respira la Umana Reyer Venezia: Pesaro rimontata

La squadra di Matteo Bonicolli, senza Erick McCree, tocca il +21 ma si deve arrendere nel finale

Terzo successo in fila per la Umana Reyer Venezia, che toccato il -21 passa a Pesaro trovando il sorpasso a 90’’ dalla sirena, e cesellando il tutto con un 2/2 di uno strepitoso Michael Bramos dalla lunetta.

Sfuma il successo più prestigioso della gestione Boniciolli, che ha record 50% ora nelle quattro gare condotte. Senza Erick McCree, i padroni di casa volano grazie alla difesa e alle giocate di Artis e Blackmon, ma venuta meno la lucidità incassano il parziale di 30-14 in 10’ a cavallo tra terzo e quarto quarto che rivolta la gara.
Nel finale, Artis e Blackmon non trovano la soluzione sotto il bombardamento di Michael Bramos.
Venezia respira, Pesaro c’è. 86-89 il finale. La Reyer, che aveva segnato 38 punti nei primi 23’, ne segna 51 nei restanti 17’.

[pb-game id=”399130″]

4° QUARTO
Venezia è ormai in partita. Tripla di Bramos per iniziare, quindi Stone e ancora il tiratore americano. La VL prova a rispondere dopo un tecnico a Daye, ma ecco il 7-0 firmato da Stefano Tonut che pare il segnale. Tripla di Bramos, 2/2 di Watt in lunetta, tripla di Stone e tripla ancora di Bramos: a 1.34 è il sorpasso sul 83-86. Accesosi, Bramos ha messo cinque triple in fila. Zanotti risponde da 3, ma ritrovata la difesa Blackmon e Artis non trovano il canestro da sotto, e Michael Bramos fa 3/4 dalla lunetta.

3° QUARTO
Avvio scioccante per Venezia, che concede in meno di 3’ un parziale di 6-0 che vale il 59-38 di massimo vantaggio. De Raffaele, con Blackmon già a quota 21, ottiene la reazione con 21 punti segnati in 7’ e due triple di Haynes, e la conclusione sulla sirena di Bramos, che vale il 67-59 di fine terzo quarto.

2° QUARTO
Continua a martellare la VL Pesaro, 15/26 da 2 e 5/8 dall’arco, con 20-6 a rimbalzo, 5-6 sotto il canestro della Reyer. Di fatto, 3 tiri in più dal campo e 3 dalla lunetta. Un dato sensibile per il 53-38 all’intervalo, innescato dai 13 punti di Artis e chiuso da un Blackmon che arriva a 19 con 6/8 dal campo e 4/4 dalla lunetta. Per la Reyer sono 7 dell’ex Daye.

1° QUARTO
Boniciolli ha Erick McCree nei dodici ma credibilmente fuori dai giochi, De Raffaele non rinuncia agli acciaccati Vidmar e Tonut e rinuncia a Washington. E i primi 10’ parlano la lingua di Blackmon, 8 punti con 2/3 dall’arco, e Murray, 6 punti con 3/5 da 2. Venezia subisce 11-1 a rimbalzo, e chiude sotto 25-18 il primo quarto.

Commenta