Avramovic e Cain stendono Reggio Emilia, Varese dimentica la Coppa e vola in campionato

Foto Ciamillo-Castoria
Foto Ciamillo-Castoria

Decisivo un parziale di 13-0 a cavallo del terzo riposo che esalta tutto il pubblico di Masnago

L’ Openjobmetis Varese dimentica subito l’amarezza della Coppa Italia e trova nuova linfa in campionato. Secondo successo consecutivo per i ragazzi di Attilio Caja, che bissano la vittoria di Trieste superando la Grissin Bon Reggio Emilia 92-80. I reggiani restano sul fondo, l’ex Stefano Pillastrini non riesce nello sgambetto e nel risollevare le sorti reggiane.

 

Partita combattuta, però, decisa da un break di 13-0 a cavallo dell’ultimo riposo. Varese vola fin sul +17 (75-58) grazie alle fiammate di un solito, incontenibile, Aleksa Avramovic (21 punti, 8/11 dal campo). Ma è impossibile non notare il lavoro di Tyler Cain , che chiuderà con 19 punti (9/14 da due) e 15 rimbalzi mentre è ottimo anche l’apporto di Thomas Scrubb (15 punti) e del duo Ferrero-Salumu.

 

Reggio regge finché può, trascinata dai 15 punti di Dixon e dalla solita sostanza di Pablo Aguilar (14 punti e 8 rimbalzi) ma dimostra ancora una volta di avere meno benzina degli avversari. E quando Varese ha pigiato il piede sull’acceleratore, è mancata capacità di frenare l’entusiasmo dei padroni di casa e di provare una reazione.

Commenta