Cantù mostra l’altra faccia della medaglia, convincente vittoria per 78 a 72 contro Trento

Cantù mostra l’altra faccia della medaglia, convincente vittoria per 78 a 72 contro Trento

Uno straripante Kevarrius Hayes (12+15) e l'ottimo apporto della coppia Simioni-Pecchia fanno la differenza per Cantù. Per Trento il migliore, per distacco, è Rashard Kelly, autore di 24 punti.

DESIO- Nicola Brienza torna a Desio con la sua Dolomiti Energia Trento per sfidare i padroni di casa dell’Acqua S.Bernardo Cantù. Gli ospiti, nonostante vivano un periodo particolarmente felice in EuroCup, non riescono a trovare continuità in campionato ed arrivano da due sconfitte consecutive. Cantù invece, dopo un’importante vittoria che aveva illuso i tifosi all’esordio, è reduce dalla pessima prestazione a Venezia che l’ha condannata a peggior attacco del nostro campionato.

Palla o due ore 18:30.

Quintetti:
Acqua S.Bernardo Cantù:
Clark, Young, Pecchia, Wilson, Hayes.
Dolomiti Energia Trento: Craft, Blackmon, King, Mezzanotte, Knox.

I QUARTO: Acqua S.Bernardo Cantù 26-23 Dolomiti Energia Trento

I primi canestri dell’incontro sono segnati dagli unici italiani in campo: Pecchia e Mezzanotte fissano il punteggio sul 4-3. Knox fatica dal post contro Hayes ma è efficace dal p&r, dall’altra parte, un incontenibile Pecchia riporta avanti Cantù segnando, dalla lunetta, il suo nono punto. Con l’ingresso di Kelly e Gentile la partita diventa fisica e Pancotto decide di schierare Burnell da 3 insieme a Wilson e Hayes: 20-15 a due minuti dalla fine del quarto. La schiacciata di Kelly manda le squadre al primo riposo.

II QUARTO: Acqua S.Bernardo Cantù 45-34 Dolomiti Energia Trento

L’inizio di seconda frazione sorride ai padroni di casa che provano la fuga portandosi sul 33-25 dopo la tripla di Simioni. Blackmon e Gentile non funzionano nello stesso quintetto ed è ancora il giovane ex Venezia a costringere coach Brienza al timeout. Clamoroso secondo quarto di Alessandro Simioni che realizza nuovamente da tre (10 punti nel quarto) e tiene a distanza una Trento che prova ad aggrapparsi a Knox. Trento abbassa il quintetto e, grazie ad un onnipresente Kelly, si avvicina fino al -4 sul 38-34. Il finale di quarto è tutto targato Kevarrius Hayes, unico padrone del pitturato.

III QUARTO: Acqua S.Bernardo Cantù 61-49 Dolomiti Energia Trento

Cantù è straripante ed allunga grazie all’energia di Hayes e Wilson, a Trento non bastano i 4 punti filati di Forray, è 55-38. Trento si butta nuovamente nelle mani di Blackmon e Gentile ma, per le prime azioni, il copione non sembra cambiare con Kelly che rimane l’unica vera alternativa per gli ospiti. I brianzoli hanno un intensità diversa rispetto a quella messa in campo dalla squadra di Brienza ma non riescono ad assestare il parziale decisivo, Craft ne approfitta e realizza il 61-49.

IV QUARTO: Acqua S.Bernardo Cantù 78-72 Dolomiti Energia Trento

Corban Collins impatta bene sul quarto ed una Cantù più concentrata abbassa il ritmo alla ricerca del definitivo controllo della partita, è 68-51 dopo tre minuti. Si abbassa la qualità della partita nei minuti centrali: i padroni di casa puntano a mantenere il vantaggio mentre gli ospiti sono, ancora una volta, solo Rashard Kelly. A tre minuti dal termine però sono Blackmon e Craft a ravvivare la partita con due triple, è 71-63. Corban Collins si inventa un canestro da tre punti all’uscita dal timeout, Knox risponde con la stessa moneta prima dell’and-one del solito Kelly. Blackmon è scatenato ma è troppo tardi per Trento, la tripla di Wilson manda i titoli di coda sull’incontro.

 

[pb-game id=”420169″]

Commenta