Mitchell Watt! La Reyer Venezia supera Sassari sulla sirena

Mitchell Watt! La Reyer Venezia supera Sassari sulla sirena

55-54 il finale nel posticipo di lusso dell’ottava giornata

Mitchell Watt! Il trionfo della difesa, il trionfo della Reyer Venezia, che a Taliercio vendica il ko di Supercoppa e rinverdisce con Sassari i fasti dell’ultimo scudetto, decisivo un canestro sulla sirena di . 55-54 il finale nel posticipo di lusso dell’ottava giornata, con la Dinamo che saluta la seconda piazza concedendola alla sola Brindisi.

Il centro si inventa il canestro della vittoria con rimessa a 2’’ dalla sirena

[pb-game id=”420190″]

1° QUARTO

13-18 alla fine di un primo quarto in cui Sassari prende il comando delle operazioni dopo la tripla in apertura di Mazzola (all’esordio). Bilan domina nel pitturato, Spissu piazza due triple, 7-15 di massimo vantaggio poi De Raffele pesce Vidmar: 4 punti.

2° QUARTO

Gara ribaltata dopo l’ingresso di Vidmar, che alza la fisicità come dimostrano anche i 10 rimbalzi offensivi dei campioni d’Italia. 20-8 il parziale del secondo quarto, Venezia che passa con Bramos a 2.55 (25-24) e chiude sul 33-26 il primo tempo. 7 di Vidmar, 9 di Chappell per i padroni di casa. Sassari è 5/16 da 2 e 3/10 da 3, 8 di Bilan e pesa anche il 7/14 ai liberi (2/2 per Venezia).

3° QUARTO

Gara di grandi contenuti, ma povera tecnicamente, soprattutto in attacco. Vince il nervosismo, con Spissu a firmare subito una tripla seguita da fallo tecnico, e i soli Watt (schiacciata in faccia a Bilan a 4.34) e lo stesso croato (passaggio dietro la testa per Evans) a lanciare lampi. 44-41 a fine terzo quarto, Venezia male da 3 (3/20) Sassari male al tiro complessivamente, e con 1 punto da Pierre, 0 da McLean e Jerrells, 4 da Vitali.

4° QUARTO

Attacchi che restano gelidi, con McLean a firmare quattro punti in avvio, Daye a trovare il primo canestro dal campo dopo dodici tentativi, e le triple di Filloy e Jerrells. 51-48 quando si entra negli ultimi 5’, e finalmente il remake delle ultime due finali nazionali pare risvegliarsi con il botta e risposta tra Bramos e Bilan in attacco. Si è svegliato il numero 55, che a 45’’ si inventa un 360° in area che vale il sorpasso sul 53-54 (2/8 al tiro per lui). Finale concitato, a 2’’ palla contesa e palla a Venezia. Pozzecco chiama timeout una seconda volta, ma Mitchell Watt colpisce con un gancio pazzesco.

Commenta