Diener è glaciale, Cremona espugna Avellino 62-70

Diener è glaciale, Cremona espugna Avellino 62-70

Due triple nel finale dell'ex Sassari consegnano il successo agli uomini di Sacchetti

Cremona torna al successo espugnando il parquet di Avellino col punteggio di 62-70. Dopo un primo quarto di marca irpina, la Vanoli ha preso il comando delle operazioni e nei due parziali centrali si è spinta fino al +12 grazie alle giocate di Demps (20 punti) e Stojanovic (14 punti), prima di subire la rimonta nell’ultimo periodo da parte della Sidigas, che con Sykes (28 punti) ha avuto il pallone del pareggio a 1’30” dalla fine sul 60-63. A chiudere il match nel finale sono state due triple di un Trevis Diener fino a quel momento impalpabile. Vittoria importante per Cremona che sale al terzo posto in classifica, raggiungendo a quota 22 punti proprio Avellino e superandola in virtù del doppio successo negli scontri diretti.

Cronaca. Sacchetti recupera Mathiang che occupa regolarmente il proprio posto in quintetto. Green titolare per Avellino, con il nuovo acquisto Silins e il rientrante Ndiaye invece inizialmente in panchina. Attacchi freddi in partenza, con tre liberi di Green che valgono il 5-4 dopo 5′ di gioco. Mathiang prova a sbloccare i suoi ma cinque punti di fila di Sykes fissano il 10-6 con 3’50” da giocare nel quarto e costringono Sacchetti al time-out. Stojanovic risponde con un appoggio ma subito dopo spende il suo secondo fallo. La Vanoli rimane agganciata con Demps e Ricci, ma Sykes è on fire  (12 punti nel quarto) e consente alla Sidigas di toccare il +6, prima che Saunders fissi il 19-15 dopo i primi 10′ con una penetrazione sulla sirena. Aldridge apre il secondo quarto con la tripla del -1, mentre il sorpasso è di Mathiang. Avellino fatica a trovare la via del canestro e un piazzato di Demps allunga il parziale lombardo fino al 7-0 per il +3 (19-22) al 13′. Questa volta a chiamare time-out è Vucinic ma ancora Demps segna dai sei e settantacinque per il 19-25. A sbloccare la Sidigas dopo quattro minuti di digiuno è Green con cinque punti di fila, ma Cremona si tiene avanti ancora con Demps e Mathiang per il 24-29. Sykes e Demps continuano nel duello a distanza, con il folletto irpino che impatta a quota 32 con un gioco da tre punti al 18′. A chiudere il primo tempo sul 34-36 sono però Aldridge e Green.

Al rientro dall’intervallo lungo Avellino colleziona palle perse mentre Mathiang e Ruzzier riportano sul +7 la Vanoli (34-41). Il solo Sykes può poco e un antisportivo comminato a D’Ercole consente a Cremona di tocare il massimo vantaggio sul 37-45 al 24′ con i liberi di Stojanovic. L’ex Capo d’Orlando fa male ai padroni di casa con un appoggio firma il +9 (38-47), costringendo la Sidigas al time-out. Cremona però rimane in controllo e concede le briciole all’attacco irpino che segna appena sei punti in sette minuti. Dall’altra parte un libero ancora di Stojanovic firma il 40-50. Mathiang si becca un tecnico per proteste ma Avellino ne approfitta solo in parte per tornare sul -7. Un altro antisportivo questa volta fischiato a Ndiaye e un fallo sempre del senegalese su un tiro da tre di Gazzotti rimettono le cose a posto per la Vanoli che allunga in chiusura di parziale fino, anche grazie ad un altro tecnico, questa volta per la panchina, e si presente all’ultimo quarto sul 46-56. Caleb Green si mette in proprio e firma un 4-0 di parziale che vale 50-56. Filloy lo segue a ruota con la tripla del -3 (54-56) a 7′ dal termine. Cremona litiga col canestro e commette qualche ingenuità di troppo. Young fa 1/2 dalla linea della carità portando il parziale di Avellino sull’8-0. Parziale chiuso da due liberi di Demps (54-58) con 5’40” sul cronometro. La Sidigas continua a tirare male a cronometro fermo e un libero di Sykes fissa il 55-58 a 4′ dal termine. Stojanovic in avvicinamentro e ancora Sykes da oltre l’arco valgono il 58-60 con 3′ da giocare. Avellino non riesce a trovare in due occasioni il canestro del pareggio, glaciale è invece Diener che segna il suo primo canestro dal campo con la tripla del nuovo +5 Cremona (58-63) a 2’04” dalla fine. Sykes trova due punti veloci dalla lunetta (60-63), mentre la Vanoli per due volte non trova un tiro. Nel gioco delle triple, Sykes sbaglia quella del pareggio mentre Diener è ancora una volta preciso (60-66) che mette la Sidigas in un angolo. Filloy subisce la stoppata di Stojanovic che di fatto mette la parola fine sul match a 50” dal termine. Cremona s’impone ad Avellino 62-70 e sale al terzo posto in classifica.

[pb-game id=”399123″]

Commenta