Evans e Pierre premiano una Sassari superiore, secondo ko per la capolista Virtus

Evans e Pierre premiano una Sassari superiore, secondo ko per la capolista Virtus

91-77 il finale, Sassari a -2, seconda da sola in attesa di Milano

Con una progressione bruciante nel terzo quarto il Banco Sardegna Sassari impone alla Virtus Bologna il secondo stop della stagione, che è anche il secondo nelle ultime tre gare.

Gara sempre al comando per la squadra di Gianmarco Pozzecco, che annulla totalmente i comprimari (out Hunter, esce di scena presto Gaines) di una capolista che esiste solo con Milos Teodosic. Dominante, il serbo trascina la sua squadra fino al 43-43 del terzo quarto, poi l’allungo decisivo firmato da Vitale ed Evans.

91-77 il finale, Sassari a -2, seconda da sola in attesa di Milano.

[pb-game id=”420238″]

1° QUARTO

22-17 a fine primo quarto con i padroni di casa che hanno 7/14 da 2, 6 di Bilan e  5 di Vitali, Nella Virtus sono 8 di Teodosic e 4/9 da 3.

2° QUARTO

Massimo equilibrio in una sfida ad alta tensione ma dominata dagli attacchi. 43-38 a fine primo tempo, con i padroni di casa che hanno 8 punti da Miro Bilan, 8 da McLean e 11/20 da 2. Virtus dominante a rimbalzo, 19-25, ma 9 palle perse. 15 punti e 5 assist per un Milos Teodosic cattedratico, 6+6 per Weems.

3° QUARTO

Virtus che arriva sino al 43-43 con Baldi Rossi, quindi il parziale di Sassari che vale il 61-47 di massimo vantaggio (tripla di Vitali) chiuso da un canestro e fallo di Milos Teodosic. Una tripla di Curtis Jerrells vale il 70-54 di massimo vantaggio prima del tiro conclusivo di Weems per il 70-57. Sassari in controllo con 15 di Evans, un ritrovato equilibrio a rimbalzo, 35-35, mentre Bologna è 8/27 da 3 2 12 palle perse, 5 del solo Weems. 20 per Milos Teodosic con 8 assist.

4° QUARTO

Una tripla di Pajola per il 76-67 a 5.40, e Cournooh arriva al 76-69 che costringe Pozzecco a chiamare timeout. L’esterno si ripete con la tripla del 76-72 a 4.20, Spissu risponde con la bomba che rompe il parziale di 10-2, Teodosic perde due palloni, Evans e Pierre insaccano i canestri del +13 che chiudono la partita.

Commenta