La perfezione di Michele Vitali vale la rimonta di Sassari: la Fortitudo si arrende nella ripresa

La perfezione di Michele Vitali vale la rimonta di Sassari: la Fortitudo si arrende nella ripresa

86-80 il finale

Con un parziale da 20-8 nel terzo quarto il Banco di Sardegna Sassari difende il fattore campo ma non boccia la Fortitudo Bologna nell’esame di alta classifica.

Una gara gagliarda quella giocata dagli uomini di Antino Martino, in fuga nel primo tempo, ma dominati nella ripresa dalla difesa sassarese che impone cinque palle perse nel terzo quarto, vola con i 7 punti nel parziale di Evans, quindi scappa via con la prestazione straordinaria di Michele Vitali, al massimo in stagione.

Per lui 16 punti, massimo in stagione, con 6/7 al tiro, e 86-80 il finale.

[pb-game id=”420231″]

LA CRONACA DEL MATCH

Palla a due alle ore 12 tra Banco di Sardegna Sassari e Fortitudo Pompea Bologna . Gianmarco Pozzecco ritrova la squadra di cui è stato giocatore e coach.

E’ la prima sfida di sempre tra le due square in Serie A. Nei precedenti, 3-3, ultima gara nel 1993, il fattore campo ha sempre retto. Pozzecco parte con Spissu, Vitali, Evans, Pierre, Bilan. Martino risponde con Roberts, Aradori, Leunen, Sims e Fantinelli.

1° QUARTO

A 6.45 timeout del Poz sul  3-10 con 6 punti di Sims. Piace la circolazione di palla degli uomini di Martino. La risposta arriva sull’asse Spissu-Bilan fino al 14-17 a 9o’’. Escono i due e Cinciarini piazza due triple in successione, che arriva ad 8 in tre possessi. Michele Vitali da fuori a 5’’, 19-25 a fine primo quarto.

2° QUARTO

Avvio sostanzioso di Stefano Gentile, ma 5 sono le palle perse di squadra, e 4 punti di Daniel e una tripla di Robertson valgono il 25-37 di massimo vantaggio a 5.15 con in mezzo un timeout di Pozzecco. Serve Spissu, e serve Gentile contro un Robertson in controllo, e una tripla vale il 33-39 a 2.30 che costringe Martino al timeout. Il Banco corregge la mira dall’arc0, Pierre appoggia in contropiede il 40-43, ed è il finale di primo tempo. 8 per Vitali e 7 per Gentile tra i padroni di casa, 8 per Sims, Cinciarini (tutti e due solo nel primo quarto) e Robertson tra gli ospiti.

3° QUARTO

Avvio scoppiettante, con il Banco a ritrovare il vantaggio a 6.30 con Bilan, e Michele Vitali a cercare lo scatto con canestro e fallo per il 52-48. Evans da tre trova il 55-50, ma l’ala arriva in un attimo a quota 7 punti, mentre a 3.10 Michele Vitali trova il suo massimo in stagione toccando quota 16 con 4/4 da 2 e 2/2 da 3. Bilan di tabella dice 65-55 a 2.37, mentre la Fortitudo arriva a 5 palle perse nel match, praticamente è 20-8 il parziale in cinque minuti che può indirizzare il match. 67-58 a fine terzo quarto.

4° QUARTO

Sassari conserva in avvio il +10, Bologna cerca di andare da Robertson come unico antidoto, ma il Banco ha pieno controllo su ambo i lati del campo. Martino chiede l’ultimo sforzo, la Fortitudo disegna la tripla del -4 senza successo, Evans inchioda la schiacciata in solitaria per il 70-61 a 6.45. Il tecnico a Sims a 3.33 si ripercuote anche sulla panchina di Martino che viene espulso (ma stretta di mano a Pasquini in uscita dal campo), Gentile fa 2/2 dalla lunetta per l’81-69 che ha il sapore di condanna.

Commenta