La Brescia di Cain e Horton si divora i resti della VL Pesaro. Perego al nono ko in nove gare

La Brescia di Cain e Horton si divora i resti della VL Pesaro. Perego al nono ko in nove gare

101-74 il finale, il futuro del coach pesarese sempre più in discussione nonostante le assenze

Terzo successo nelle ultime quattro gare per la Germani Brescia, che danza sulle ceneri della VL Pesaro. La squadra di Perego soccombe per la nona volta in nove gare in questa stagione, priva di Totè, Miaschi e Chapman.

Ma non sono solo le assenze a spiegare la differenza vista in campo. Brescia parte all’attacco con Cain e Horton, risponde con un parziale di 15-4 ai nove punti in fila di Pusica nel secondo quarto, quindi scappa oltre il +30 con il 31-16 del terzo quarto. Vincenzo Esposito aggancia Sassari e si prepara al ritorno in Sardegna di domenica prossima.

101-74 il finale.

Per Federico Perego è finita la corsa a Pesaro?

[pb-game id=”420211″]

1° QUARTO

23-12 alla fine di un primo quarto sempre controllato dagli uomini di Vincenzo Esposito, con una tripla di Warner a dare il massimo vantaggio, 21-9, dopo 8.30. Pesaro priva di Chapman, Totè e Miaschi, inevitabilmente in difficoltà nel pitturato, con subito 4 punti di Cain e 5 di Horton.

2° QUARTO

Pesaro prova a reagire con 9 punti in sequenza di Pusica, due triple e un canestro con fallo, ma la risposta di Brescia è veemente: 15-4 di parziale con 8 punti di Horton, Cain ne mette 4 in sequenza ed è 48-31 di massimo vantaggio, 52-38 alla sirena. Per i padroni di casa 13 di Cain e Horton, per Pesaro 11 di Pusica.

3° QUARTO

Germani che prende il largo con il parziale di 31-16 del terzo quarto, con due triple chiave di Moss e le giocate di Laquintana. Pesaro in rottura prolungata, non servono a nulla i timeout di Perego, che si ritrova all’83-54 dell’intervallo prima del quarto quarto. 18 di Cain con 8 rimbalzi, 23 di Pusica.

4° QUARTO

Ultimo parziale che vale per allungare il massimo vantaggio di Brescia: +33 con il canestro in ingresso di Sacchetti a 7.26, +34 con la giocata con fallo di Warner. E intanto Esposito può anche lanciare in campo Dalcò e Guariglia, in atteso di Marco Ceron.

Commenta