Cantù sciupa la notte di Burnell, l’ex Leunen firma il colpo gobbo della Fortitudo in overtime

Cantù sciupa la notte di Burnell, l’ex Leunen firma il colpo gobbo della Fortitudo in overtime

82-84 il finale

Incredibile Fortitudo Bologna. Sempre ad inseguire, la squadra di Antimo Martino costringe Cantù all’overtime dopo il -14 di fine primo tempo, e rimontando un -5 nei supplementari trova il successo con una grande giocata dell’ex Maarten Leunen .

Una bella conferma per Antimo Martino dopo tre ko in fila fuori casa, ennesima sconfitta per Cantù tra le mura amiche nonostante un super Burnell .

82-84 il finale.

[pb-game id=”420210″]

Un primo tempo in cui Cantù segna il passo, dalla palla a due, concedendo non più di 16 punti a quarto. La difesa, pancottiana convinzione, diventa missione primaria, a coprire anche le falle di un tiro da 3 che non entra.

Burnell protagonista, con 14 punti, 7 per Hayes e Wilson, a dimostrazione che quel 46-32 di fine primo tempo è soprattuto questione di pitturato, senza dimenticare il 24-16 a rimbalzo.

Fortitudo che ha 8 punti da Aradori, ma anche 5 palle perse, e la sensazione che ancora una volta, lontano dal PalaDozza, la questione sia differente.

Tuttavia, dopo l’impresa con Milano, la Fortitudo di Antimo Martino non può crollare all’improvviso, e il 20-10 del terzo quarto vale un -1 nel quarto (61-60) rotto da un parziale di 6-0 canturino, con un Pecchia al deciso comando.

A 4’ Hayes esce per falli, Aradori prosegue la sua grande serata proponendo il nuovo -3, Leunen trova la tripla del -1 a 2.30 (70-69), Sims la impatta dalla lunetta quando si entra negli ultimi 2’.

E allora ecco il 4/4 da 3 di Burnell (era 1/13 in stagione…), e Fortitudo con palla a 20’’ sul 74-72. Sims pareggia a 11’’, ed è overtime.

A 3.30 Stipcevic trova la tripla del sorpasso, è il secondo vantaggio fortitudino dopo il 7-8 iniziale, e Burnell arriva a 5/5 da 3 con Pecchia a firmare dalla lunetta l’82-77 a 2.10. Cantù manca il match point, Robertson trova l’82-82 quando si entra nell’ultimo minuto, e dopo l’errore di Collins a 20’’ Leunen mette la freccia a 8’’ in uno contro uno. E Clark manca la giocata del pareggio.

Commenta