Latina mette il turbo nel finale: 86-83 su Montegranaro

Latina mette il turbo nel finale: 86-83 su Montegranaro

La serie va alla bella dopo una Gara 4 in cui Latina aveva inseguito per quasi tutta la sua durata. Mike Carlson top scorer con 23 punti.

Si deciderà tutto a Gara 5 fra Poderosa Montegranaro e Latina Basket, coi secondi che si sono imposti per 86-83 dopo esser stati sempre all’inseguimento degli avversari in una partita di certo emozionante nel finale e molto divertente per tutta la sua durata. Per i nerazzurri, prove strepitose di Mike Carlson (23 punti con 8/10 dal campo e 3/4 ai liberi) e Andrew Lawrence (21 punti di cui 15 nel secondo tempo), decisivo Valerio Cucci con una quarta frazione monstre (12 punti sui 13 personali segnati negli ultimi dieci minuti). A Montegranaro non bastano i 20 punti di Valerio Amoroso.

 

Il primo quarto è un vero e proprio flipper: i ritmi sono alti ed entrambe le squadre trovano ottimi canestri. Montegranaro conduce sempre nel punteggio e colpisce a ripetizione dall’arco (5/10 da tre nella frazione) con Amoroso, Corbett e Treier. Latina però rimane sempre in scia e, fra i vari nerazzurri, Baldassarre è fra quelli che si mettono maggiormente in mostra (molto bella la sua stoppata su Testa seguita immediatamente da un canestro in transizione). Gli ospiti chiudono i primi dieci minuti sul 24-21.

In quanto a equilibri in campo, lo spartito non cambia per buona parte del secondo quarto. Si gioca a ritmi più controllati e, dopo un’iniziale fiammata pontina, la Poderosa mantiene il comando nel punteggio, con Amoroso – decisamente più in palla rispetto a Gara 3 – che si fa notare con un paio di giochi di prestigio. Per Latina c’è Carlson che, visto solo per un paio di minuti nel primo quarto, fa un lavoro eccellente nel mantenere i suoi a contatto. La squadra di Gramenzi però perde un po’la testa durante gli ultimi due minuti e i marchigiani hanno vita facile nell’allungare nel punteggio: del resto, Montegranaro è sin dall’inizio puntuale nel punire gli errori avversari (13-0 il conto nei punti da palla persa nel primo tempo). Si va negli spogliatoi sul 47-37 per la XL Extralight.

Nel terzo quarto, Latina non molla mai, fra Carlson che è quasi infallibile al tiro e Lawrence (ben 11 punti nella frazione) che sale di colpi vistosamente nei minuti conclusivi e mette a segno dei canestri assolutamente pregevoli: sono suoi i liberi (conquistati dopo un gran recupero) che riportano la Benacquista a un possesso di distanza (60-57, -2’09”). La Poderosa però è sempre solidissima e in controllo. Simmons è un fattore da più di un punto di vista: suo l’assist per Treier che, segnando dall’arco negli ultimi secondi, chiude la frazione sul 68-60.

All’inizio dell’ultimo quarto la partita cambia volto. Cucci porta tanti punti preziosi (anche una tripla) e la Benacquista si rifà sotto. Poi Lawrence batte Amoroso e vola a canestro per il sorpasso nerazzurro: 77-76 a 5’55” dalla fine mentre il PalaBianchini ruggisce. La festa è appena iniziata. Cucci continua a macinare punti e Lawrence è sempre una spina nel fianco dal pick and roll: Latina conduce per 83-78 e, quando Baldassarre trova uno sfondamento a 2’40” dalla fine, il palazzetto è una bolgia. Il finale è tesissimo e le due squadre fanno una fatica immane nello smuovere il punteggio. Baldassarre fa 1/2 ai liberi e Amoroso replica subito con una tripla dall’angolo destro: 84-81 Latina a 55” dalla fine e Montegranaro non può che continuare a crederci. Cucci lancia un difficile turnaround jumper, non trova la retina e, nell’azione successiva, Latina alza la pressione in difesa, sfiora il recupero ma si sbilancia: Amoroso serve Simmons per il lay-up solitario che vale il -1 a 10” dalla fine. Cassese viene mandato subito in lunetta e non sbaglia. Nell’ultima azione, Corbett è braccato dalla difesa latinense e la sua tripla non trova nemmeno il ferro. Finisce con la vittoria di Latina per 86-83.

Commenta