Larkin e Micic per la prima gioia Efes, ma serve un supplementare per battere l’Alba

Larkin e Micic per la prima gioia Efes, ma serve un supplementare per battere l’Alba

Berlino prova il colpaccio ma deve alzare bandiera bianca nonostante una buona prova di Giedraitis

Un supplementare e tanta fatica. Serve tutto questo all’ Anadolu Efes per superare l’ Alba Berlin (106-105) e ottenere così la prima vittoria in questa EuroLeague. Non la miglior partita per Ergin Ataman ma un risultato positivo che permette di dare il là alla propria campagna europea.

 

Gara di rincorsa per i turchi, anche perché l’Alba tira bene da tre punti (14/30) e con Rokas Giedraitis (21 punti 8/14 dal campo) prova a prendere lo scalpo dell’Efes. Galvanizzata dal successo sullo Zenit, la formazione di Garcia tenta il colpaccio in trasferta ma col passare dei minuti Shane Larkin (26 punti, 5 rimbalzi e 5 assist) e Vasilije Micic (23 punti e 13 assist) hanno altre idee.

 

Regolamentari: Micic non trema dalla linea dei liberi e trova la tripla della vittoria non fosse per i due liberi mandati a bersaglio da Peyton Siva (1/8 da tre, 7/8 ai liberi) che portano la gara all’overtime. Dove l’Efes è sempre avanti ma senza mai indirizzarla. Si arriva al possesso decisivo: discrepanza di due secondi, Larkin va per il tiro da tre e Anderson ha la bravura di toccare il rimbalzo. Facendo perdere tempo prezioso, così l’Alba da metà campo non può trovare la preghiera. E l’Efes esulta.

 

[pb-game id=” 420939″]

Commenta