NanoPress

L’Anadolu vuole il quarto posto. Espugnata Tel Aviv, il Maccabi ora trema

L’Anadolu vuole il quarto posto. Espugnata Tel Aviv, il Maccabi ora trema

Courtesy of Getty Images

Decisivo un parziale (9-0) nel quarto periodo ispirato da Shane Larkin. Inutili in casa Maccabi i 18 punti di Tarik Black

Il colpo esterno dell’Anadolu Efes sul campo del Maccabi Tel Aviv permette ai turchi di dare linfa alle possibilità di chiudere tra le prime quattro. In Israele finisce 71-79, e anche questo risultato è favorevole a casa Olimpia, anche in ottica futura.

 

Partita sempre sul filo dell’equilibrio, anche se i padroni di casa provano a scappare toccando anche il +9 (31-22) nel secondo periodo. Merito delle triple di Johnny O’Bryant, anche se nella ripresa l’Anadolu resta aggrappata alla partita con le iniziative di Rodrigue Beaubois e i canestri pesantissimi di Adrien Moerman.

 

Il tecnico dato a Tarik Black sembra far scappare definitivamente i turchi, ma proprio un parziale di 4-0 (con tanto di stoppata, firmato tutto dal lungo del Maccabi (che chiuderà con 18 punti e 7/9 dal campo) permette di chiudere in parità il terzo quarto. Nell’ultimo periodo il nuovo parziale dell’Anadolu (9-0) firmato Shane Larkin è sentenza. O’Bryant trova la tripla della speranza, ma nel finale gli errori di Pargo e Wilbekin (tiro impossibile) fanno calare il sipario sulla partita.

 

Euroleague 2018-2019 - 14 Marzo 2019, 20:05
Maccabi Tel Aviv 71 79 Anadolu Efes
Vai al boxscore

Commenta