Laganà: Tre operazioni mi hanno cambiato. Ricordo quando per un mese non mi potevo alzare

Laganà: Tre operazioni mi hanno cambiato. Ricordo quando per un mese non mi potevo alzare

Il play di OraSi Ravenna: Sono sempre stato molto determinato, anche presuntuoso, non arrogante, quello mai. Credo in me stesso

Marco Laganà, nota più che positiva della stagione di OraSi Ravenna, racconta il suo calvario al Corriere dello Sport: «L’aver avuto tre operazioni alle ginocchia ha modificato il mio assetto: devo compensare la mia corsa, mi vengono dolori in altre parti del corpo. Dopo il primo infortunio sono stato a letto un mese con la gamba tesa. Non mi potevo alzare, nè piegare il ginocchio. Dopo tre settimane mi sono alzato per andare in bagno e sentivo la gamba bruciare: era il sangue che circolava nelle vene. Sono sempre stato molto determinato, anche presuntuoso, non arrogante, quello mai. Credo in me stesso».

Commenta