La Virtus Roma batte di misura i Kapfenberg Bulls

La Virtus Roma batte di misura i Kapfenberg Bulls

65-63 il finale

finale 3°/4° posto
Virtus Roma – Kapfenberg Bulls 65-63

VIRTUS ROMA: Moore 6, Alibegovic 2, Rullo, Dyson 2, Baldasso 8, Spizzichino ne, Pini 8, Spinosa, Abbruciati ne, Cosenza ne, Ferrari ne, Jefferson 17, Buford 5, Kizlink 15. All. Bucchi.
KAPFENBERG BULLS: Koka ne, Vujosevic 15, Hahn 3, Gumbs 7, Moschik 3, Jones 10, Sarlija 6, Braxton 13, Schrittwieser 6, Votsch ne, Podany ne. All. Coffin.
PARZIALI: 23-13, 35-26, 51-46.
NOTE: Uscito per 5 falli: Kizlink. Tiri da due: Roma 17/32, Kapfenberg 6/22. Tiri da tre: Roma 5/25, Kapfenberg 9/29. Tiri liberi: Roma 16/23, Kapfenberg 24/30. Rimbalzi: Roma 39 (Jefferson 10), Kapfenberg 39 (Braxton 10). Assist: Roma 12 (Jefferson 4), Kapfenberg 9 (Vujosevic 5).

Nella finale per il terzo posto, Roma trova lo scatto già nelle primissime battute (12-1 dopo 4′), guidata da un efficace Kizlink (9 punti nel primo quarto). Poi entrano in partita anche i Bulls, che però per lunghi tratti faticano a ridurre lo scarto. La Virtus conserva infatti un vantaggio nell’ordine dei 10 punti fin quasi allo scadere della terza frazione. Qui Braxton e compagni trovano un parziale che li riporta fino a -2 in apertura di quarto periodo (51-49). A 2′ dalla fine Moschik firma anche la tripla del 60-59, ma l’occasione del sorpasso non si concretizza. Neppure in un finale convulso, nel quale Schrittwieser ha nelle mani la tripla del sorpasso sulla sirena: non va, vince Roma.

Fonte: Ufficio stampa Veritas 82.

Commenta