La Torre: Ho un triennale, spero proprio di restare a Cantù

La Torre: Ho un triennale, spero proprio di restare a Cantù

L'ala di Acqua S. Bernardo Cantù: Io spero proprio di restare: ho firmato un contratto triennale, significa che c'è stima reciproca e che la società crede in me e nella mia crescita

L’ala Andrea La Torre è una delle novità più belle in casa Acqua S. Bernardo Cantù . Ecco le sue parole a La Provincia: «Diciamo che mi piace la tranquillità di Cantù: qua non si ha mai la paura di arrivare in ritardo a un appuntamento… Scherzi a parte qua sto bene, faccio una vita molto serena: sto spesso a casa, mi concedo qualche uscita al cinema la sera e amo pranzare all’Unico con Tassone e Baparapè. Io spero proprio di restare: ho firmato un contratto triennale, significa che c’è stima reciproca e che la società crede in me e nella mia crescita».

Commenta