La Procura di Treviso ha chiesto il rinvio a giudizio del play di Imola Robert Fultz

La Procura di Treviso ha chiesto il rinvio a giudizio del play di Imola Robert Fultz

L’accusa sarebbe quella di falsa denuncia di furto di un auto, in realtà ceduta ad un’azienda di Brescia

La Procura della Repubblica di Treviso ha chiesto il rinvio a giudizio del play di Imola Roberto Fultz.

L’accusa sarebbe quella di falsa denuncia di furto di un auto, in realtà ceduta ad un’azienda di Brescia.

La denuncia di furto, giunta a Assicurazioni Generali, arrivò nell’ottobre 2013 e riguardava una Audi Q5 scomparsa nella notte. Generali Italia Spa, tuttavia, nell’istituire la pratica di liquidazione scoprì che in realtà l’auto era stata venduta. Da qui la denuncia di quest’ultima.

Così l’avvocato di Fultz a La Tribuna di Treviso: «Il mio assistito si è sempre dichiarato estraneo ai fatti e ritengo che nelle sedi opportune verrà dimostrata la sua innocenza».

Commenta