La Polisportiva Mens Sana verso il no alla proposta del Fondo Inglese?

La Polisportiva Mens Sana verso il no alla proposta del Fondo Inglese?

Troppi i dubbi in seno alla Polisportiva, a partire da chi realmente è dietro il fondo che ha parlato della cittadella con un impegno di 77 milioni di euro

La proposta targata Sport Siena Management Ltd è stata discussa dalla Polisportiva Mens Sana e l’esito delle discussioni non è stato positivo, come scrive Pino Di Blasio su La Nazione.

Le perplessità della Polisportiva sarebbero di avere la proprietà immediata, non dopo 30 anni, della palestra da 4mila ettari, la possibilità di utilizzare i parcheggi per gli atleti e le famiglie, non a convenzione, ma gratis. E soprattutto garanzie bancarie più solide e trasparenti di poco conosciuti istituti di Credito dell’Est Europea. Considerando che anche il Comune non si è mai mosso dalla sua ritrosia iniziale, aggiunge La Nazione.

Senza poi tralasciare il fatto che mancano dettagli su chi ci sia davvero in questo fondo inglese e dietro a Attilio Bulla, che qualche giorno fa in conferenza stampa ha spiegato il progetto alla città con due persone al suo fianco che non ha neanche spiegato chi fossero.

Commenta