La Openjobmetis Varese supera la Virtus Roma alla Scipio Cup

La Openjobmetis Varese supera la Virtus Roma alla Scipio Cup

Virtus Roma sconfitta dalla Openjobmetis Varese nella seconda sfida del sabato al PalaCiti di Parma per la Scipio Cup – Memorial Bertolazzi

Virtus Roma sconfitta dalla Openjobmetis Varese nella seconda sfida del sabato al PalaCiti di Parma per la Scipio Cup – Memorial Bertolazzi.

I varesini si sono imposti 76-84 guadagnandosi così il diritto alla finale di domani con Trieste. Partita equilibrata, ad alti ritmi, divertente per il pubblico presente sugli spalti. Roma aveva ancora fuori Farley e Pini tenuto a minutaggio ridotto precauzionalmente per un fastidio alla schiena, mentre Varese non ha potuto contare su Mayo e Clark. Dopo un primo tempo di studio, passato a prendersi le misure e terminato 36-37, la gara ha preso vita nel secondo tempo: Varese ha provato a scappare nel terzo quarto portandosi sul 39-48 ma Buford con 10 punti è stato bravo a ricucire rapidamente lo strappo riportando la sfida in un equilibrio trascinatosi fino alla sirena finale.

Varese è stata più precisa dalla distanza, ottime le prove di Vene (14 punti) e Tambone (16) da questo punto di vista; mentre per la Virtus in doppia cifra anche Dyson, Baldasso, Jefferson e Kyzlink. Roma affronterà domani il KK Sencur alle ore 17:30 per la finalina 3°-4° posto. Le parole di coach Piero Bucchi al termine della gara: «Stanno aumentando i nostri minuti di intensità, oggi ne abbiamo prodotti 33-34 buoni; rispetto all’ultima uscita, al di là del risultato, è cresciuta la nostra condizione e quindi è stato un altro allenamento utile soprattutto per i più giovani».

Virtus Roma – Openjobmetis Varese 76-84 (15-12; 36-37; 58-61)

Virtus Roma: Moore, Alibegovic 6, Rullo 7, Dyson 14, Baldasso 10, Pini, Spinosa ne, Cusenza ne, Jefferson 10, Buford 17, Kyzlink 12. All. Bucchi.

Openjobmetis Varese: Peak 15, Tepic 2, Jakovics 12, De Vita, Natali 2, Vene 14, Simmons 12, Mayo ne, Tambone 16, Gandini 3, Ferrero 8. All. Caja.

Fonte: Virtus Roma.

Commenta