La Givova Scafati battuta da Agrigento tra le mura di casa

La Givova Scafati battuta da Agrigento  tra le mura di casa

I siciliani passano al PalaMangano all’overtime

Dopo la brutta sconfitta che Biella ha rifilato ai gialloblù, il team via della Gloria, torna tra le mura domestiche per affrontare l’agguerrita Agrigento.

La palla a due a favore degli ospiti, ma Scafati è veloce ad intercettare anche se Thomas fallisce la conclusione. Le difese si affrontano duramente, c’è spazio da fuori per Bell che piazza 2 bombe, a cui fa co Ammannato, anche lui con due triple. Ma la Givova è più ingenua, e si carica di falli già nella prima razione, Rossato conmette il 3 prima di essere richiamato da Lardo in panchina, il primo parziale si chiude in perfetta parità (15-15).

Si riparte con una tripla di Romeo, Agrigento mostra una buona circolazione di palla, Sousa finalizza in scioltezza, l’arbitro fischia un fallo a Pepe, prima ancora che la guardia bianco blu, abbia varcato la metà campo, Scafati continua a sprecare opportunità sotto canestro, Agrigento invece continua a far aumentare lo score con Pepe, già pronto a farsi perdonare con 2 punti. I siciliani riescono a beffare la difesa gialloblù prima con il canestro di Cannon imitato da Ambrosin, . Canestro di Thomas, gialloblù a -5 (30-35) -3.48. Scorrono i minuti e troppi errore da una parte e dall’altra, lasciano ampio spazio alla terna arbitrale, che ferma spesso i gioco, ma Scafati non riesce spostare l’inerzia dalla sua parte. Il secondo parziale si chiude 36-41

Thomas mette la tripla a -7.38 dopo che il segnapunti è rimasto fermo per troppi errori e troppa sfortuna, con la palla a spicchi che ha rimbalzato spesso sul ferro. Agrigento avanza con la tripla di Fontana, Scafati subisce la prontezza al rimbalzo dei siciliani, che spesso tirano sulla seconda opportunità, Ammannato porta Scafati al 4 fallo si squadra quando mancano più di 3 minuti alla fine del parziale, tripla di Sousa, adesso Agrigento difende con più aggressività a uomo, e solo il canestro da fuori area di Ammannato, riesce a bucare la retina. Goodwin segna il pareggio a -1.30 (50-50)poi tripla di Pepe ed i biancoblu, mettono nuovamente la testa avanti. (54-55)

Agrigento riprende in mano la partita con le tripla di Bell e Pepe, poi Contento sblocca il punteggio di Scafati, 4° fallo per Rossato manda in lunetta Z illi 2/2, Scafati in difficoltà in attacco, risolve la tripla di Ammannato, gialloblù sotto di 1pt. -4.48 (64-65) Cannon manda in lunetta Rossato che fa 1 /2 (65-65) a poco più di 3 minuti dalla fine, altra tripla di Belle ed altra tripla di Pepe e difesa ad uomo, per i ragazzi di coach Ciani, solo Ammannato riesce a penetrare ed andare a canestro, 5 fallo per Zilli -42 sec. (70-71) 5° fallo per Ammannato, la tripla di Thomas a -18 sec. Porta in pareggio le squadre.(73-73). Una manciata di secondi, sbaglia Bell e sbaglia anche Rossato ed è Overtime.

I tempi supplementari sono per Scafati una serie di opportunità sprecate, Agrigento cerca di far bottino con i tiri da fuori, e la poca precisione dalla lunetta di Scafati, mette la parola fine al match che si aggiudicano gli ospiti con il punteggio di 79 -84.

[pb-game id=”404552″]

Givova Scafati: Goodwin 8, Zaccaro n.e, Romeo 5, Contento 12 Ammannato 24, Rossato 5, Giordano n.e. ,Thomas 21 , Italiano 2, Esposito n.e, Sgobba 2. All. Lardo

M.Rinnovabili Agrigento: Bell 20 Cannon 6, Evangelisti n.e , Cuffaro 0 , Sousa 9, Ambrosin 15 , Guariglia n.e , Zilli 8 , Pepe 17 , Fontana 9 . All. Ciani

Recap di Paola Barbato

Commenta