La Giornata dell’Orgoglio Biancoblù con Milazzo e Berry

La Giornata dell’Orgoglio Biancoblù con Milazzo e Berry

Cresce l’attesa per “La Giornata dell’Orgoglio Biancoblù”, il grande evento che colorerà di passione gli spalti del PalaBancoDesio per la partita di Legabasket Serie A tra S.Bernardo-Cinelandia Cantù e Vanoli Basket Cremona, in programma alle ore 18:00 di domenica 8 marzo

Cresce l’attesa per “La Giornata dell’Orgoglio Biancoblù”, il grande evento che colorerà di passione gli spalti del PalaBancoDesio per la partita di Legabasket Serie A tra S.Bernardo-Cinelandia Cantù e Vanoli Basket Cremona, in programma alle ore 18:00 di domenica 8 marzo.

Dopo la “notizia bomba” dei Dunking Devils – gruppo acrobatico sloveno due volte campione del mondo nelle schiacciate e detentore di ben due Guiness World Record, che sarà presente per la prima volta a Desio – un’altra grande notizia si aggiunge allo show dell’8 marzo. Nel pre gara, all’intervallo lungo e nel corso del match, infatti, a rendere ancor più speciale la serata saranno due grandi professionisti dello spettacolo e dell’animazione:

MICHAEL MILAZZO

Ad animare lo show e a intrattenere il caloroso pubblico canturino sarà il vocalist Michael Milazzo. Michael inizia a frequentare il mondo della notte prima come barman e poi come PR, fino a quando gli si presenta la possibilità di varcare la consolle con un microfono in mano. Da, lì l’inizio della sua carriera da vocalist, che prosegue tutt’ora fra i migliori locali della nightlife locale e non solo. La sua carica e la sua energia lo contraddistinguono nel suo ruolo, un intrattenitore carismatico in grado di guidare intere folle. Per il quinto anno, inoltre, Michael sarà la “voce” del Nameless Music Festival, nelle importanti vesti di presentatore ufficiale dell’evento.

BERRY

Il suo vero nome è Enrico Colombo, noto a tutti come Berry. In passato, quando i biancoblù giocavano al Palasport Pianella, è stato anche il disc jockey per le partite casalinghe di Pallacanestro Cantù. Il percorso di Berry, però, è stato segnato da un grande traguardo: la vittoria a soli 18 anni del contest targato Mediaset e Italia Uno, Top DJ, durante il quale ha collaborato ed è stato valutato da svariati artisti del calibro di David Morales, Nervo, The Cube Guys, Guè Pequeno, Lorenzo Fragola, Tommy Vee, Jake La Furia, Syria, Max Pezzali e molti altri. La sua carriera discografica, oltre quella da performer, ha alle spalle ottimi risultati, tra i quali dischi licenziati e pubblicati da Warner Music Italia.

Commenta