La donna che ha accusato Porzingis di stupro aveva chiesto $68k ai Knicks per non denunciare la cosa

La donna che ha accusato Porzingis di stupro aveva chiesto $68k ai Knicks per non denunciare la cosa

La donna aveva continuato a scrivere a Porzingis, anche dopo aver subito il presunto stupro, per chiedergli di avere una relazione romantica. Nei messaggi anche foto molto esplicite

Secondo quanto riportato da ESPN, la donna che ha accusato Kristaps Porzingis di stupro, è rimasta in contatto con l’ufficio legale dei New York Knicks chiedendo 68.000 dollari per trovare un accordo senza andare a denunciare il fatto alla polizia.

I Knicks le hanno detto, dopo alcuni mesi di messaggi, di rivolgersi agli avvocati del giocatore lettone.

Secondo ESPN, che è venuto in possesso degli scambi di messaggi ed email tra la donna e Kristaps Porzingis , la 29enne era alla ricerca di una relazione d’amore con il lungo lettone anche dopo il presunto stupro, che sarebbe avvenuto a febbraio del 2018, la notte in cui Kristaps Porzingis si ruppe il crociato.

La donna voleva anche che  Porzingis mantenesse la promessa di darle 68.000 dollari per aiutare a pagare il college del fratello.

La donna, che viveva nello stesso palazzo di Porzingis, ha detto di essere andata a casa di Porzingis nelle prime ore del 7 febbraio per un autografo. Quella sera il lettone si è comportato in maniera molto aggressiva anche se poi, secondo l’accusa ha chiesto scusa, ed è stato amorevole ed affettuoso.

“Nonostante il suo trattamento, essendo una tifosa dei New York Knicks, non voglio che abbia problemi con la legge” ha detto la donna in una email ai Knicks dello scorso ottobre. “Io ho evitato problemi e sono rimasta con lui per il resto della notte, divertendomi. E’ cruciale notare che il divertimento che ho avuto con lui non nega il fatto che mi abbia offerto del denaro come regalo nonostante io non gli abbia chiesto nulla”.

Nelle settimane successive al presunto stupro, la donna ha più volte contattato Porzingis per chiedergli di passare del tempo insieme mandando al giocatore anche delle foto esplicite.

Nelle email mandate ai Knicks, la 29enne ha anche inviato foto del suo naso fratturato e dei capelli persi, chiedendo 10.000 dollari per l’operazione.

I Knicks hanno smesso di avere contatti con la donna lo scorso novembre.

Gli avvocati di Porzingis hanno smentito le accuse con forza.

Commenta