La curiosità in Scandone Avellino-Pallacanestro Cantù: neanche un canestro da parte di giocatori nati in Italia

La curiosità in Scandone Avellino-Pallacanestro Cantù: neanche un canestro da parte di giocatori nati in Italia

Solo Ariel Filloy, nato a Cordoba ma col passaporto anche italiano, ha segnato 3 punti

Una curiosità è emersa dalla partita di sabato, quella che ha aperto il campionato, tra Scandone Avellino e Pallacanestro Pistoia.
A riportarla Andrea Barocci de Il Corriere dello Sport.
Nel corso dell’intero match nessun giocatore nato in Italia ha segnato nemmeno un punto.
Solo Ariel Filloy, nato a Cordoba in Argentina, ed anche giocatore della nazionale italiana in virtù del suo doppio passaporto, ha realizzato tre punti.
Per Avellino D’Ercole ha giocato 15 minuti sbagliando le sue due conclusioni a canestro.
Per Cantù ha giocato Tassone 9 minuti sbagliando il suo unico tiro dal campo.

[pb-game id=”398996″]

Commenta