La Coppa Italia sbarca a Porto San Giorgio

La Coppa Italia sbarca a Porto San Giorgio

La Coppa Italia LNP Old Wild West è sempre più vicina, questa mattina i due trofei, quello di Serie A2 e quello di Serie B, sono arrivati in Comune a Porto San Giorgio

Il countdown si fa sempre più serrato. La Coppa Italia LNP Old Wild West è sempre più vicina, questa mattina i due trofei, quello di Serie A2 e quello di Serie B, sono arrivati in Comune a Porto San Giorgio e l’occasione è stata quella giusta per svelare le ultime sorprese in vista della kermesse che scatta questo venerdì e che vivrà il suo epilogo con la finalissima di domenica (ore 18.45).

A fare gli onori di casa il sindaco Nicola Loira: «La città è pronta per ospitare questo grande evento, che va oltre lo sport e che entrerà nella storia della città e della sua tradizione cestistica – ha detto il primo cittadino, affiancato dall’assessore allo sport Valerio Vesprini – l’appello che rivolgo è quello di non perdersi l’occasione per conoscere tutto il Fermano. Sarà l’evento dell’anno e non lo dico solo per benevolenza verso la Poderosa, che sta facendo tanto e bene guidata splendidamente da coach Pancotto, ma perché sarà l’occasione per vivere delle belle giornate nel nostro territorio».
Gli alberghi di Porto San Giorgio sono praticamente tutti pieni e anche nei dintorni si respira l’aria del grande evento. Per questo la Poderosa ha pensato non solo allo sport ma anche a ciò che gira intorno ad esso. E allora ecco spuntare il “Poderosa Village”: nell’area antistante il palasport sangiorgese sorgerà un ampio spazio multiforme dove sarà divertente intrattenersi tra una partita e l’altra, tra un quarto e l’altro.
A farla da padrone sarà Casa Regione Marche. Un’area espositiva al coperto di quasi 250 metri quadrati, realizzata dall’impresa Gazebo & Co., che sarà una finestra sul nostro territorio. Al suo interno, troveranno posto le istituzioni partner della Poderosa, a partire dalla Regione Marche e passando per la Camera di Commercio e i Comuni di Montegranaro, Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio, Sant’Elpidio a Mare e Servigliano. Ma anche una decina di eccellenze dell’enogastronomia del nostro territorio, scoprendo gusti e sapori delle Terre di Marca.
Parlando di eccellenze, non saranno solo quelle enogastronomiche a trovare posto nel villaggio ricreativo gialloblu. Anche l’arte e la storia avranno i loro spazi grazie alle collaborazioni con il Veregra Street di Montegranaro, che porterà con sé alcuni dei suoi artisti di strada, con l’Ente Contesa del Secchio di Sant’Elpidio a Mare e i suoi sbandieratori e con il Carnevale Monturanese e le sue maschere.
Per i più piccini (ma non solo) ci sarà modo anche di divertirsi provando ad imitare i campioni sul campo. Sarà infatti allestito un piccolo playground dove bambini di tutte le età potranno divertirsi con qualche tiro a canestro, accompagnati dalla musica di Radio Linea e dall’animazione targata Quota CS Sport. E quando poi arrivano fame e sete? Beh, ci sarà anche un’area street food realizzata da Noatri con le sue creazioni a chilometro zero.
E poi gli ospiti che arricchiranno il weekend sangiorgese. Venerdì nei corridoi del PalaSavelli si aggirerà Giulia Cicchinè, volto del basket di Eurosport che da Altidona ha spiccato il volo verso il meglio del giornalismo sportivo italiano, mentre è attesa come ospite anche Carlotta Maggiorana, Miss Italia in carica. Domenica, invece, in area hospitality, ci sarà lo show cooking di Marco Iachetta, cuoco fabrianese trapiantato a Mosca dove è ormai una celebrità, mentre a premiare le squadre vincitrici sarà un’altra miss, ovvero Ilaria Capponi, già terza a Miss Italia 2007, ex cestista e già bordocampista per Sky negli anni passati.
«Un grazie di cuore a tutti coloro che si stanno spendendo per la riuscita di questo sogno – ha sottolineato il vicepresidente della Poderosa Riccardo Bigioni – l’appoggio del Comune è fondamentale per noi che veniamo da fuori. Quando abbiamo deciso di partecipare al bando per la Coppa Italia lo abbiamo fatto sì per il nostro amore per lo sport, ma anche perché siamo convinti di avere un territorio meraviglioso. E vogliamo valorizzarlo. La squadra sta facendo alla grande la sua parte, regalandoci grandi emozioni. Speriamo di avere un pubblico da Serie A a sorreggerla».
Anche Fip Marche sarà al fianco della Poderosa. «Per il secondo anno di fila le Marche ospiteranno il gotha del basket italiano e per la Fip non può che essere un onore – ha ribadito Amedeo Paniconi, delegato regionale della federazione – in particolare per me che sono sangiorgese l’emozione sarà davvero forte. E speriamo che questa Poderosa sappia continuare a stupire».

Coach Cesare Pancotto ha lanciato la sfida. «Abbiamo l’onore di rappresentare tutto un territorio – ha affermato l’allenatore gialloblu – stiamo lavorando su due direttrici: potenziare la struttura societaria e fidelizzare il pubblico. E siamo orgogliosi di quanto abbiamo fatto perché la Poderosa arriva alla Coppa Italia per la prima volta nella sua storia. C’è l’entusiasmo di esserci, dato che siamo la realtà più piccola della Serie A2. C’è la curiosità di vedere dove potremo arrivare. Ma c’è anche l’inesperienza a questi livelli. La Coppa Italia è una competizione in cui non c’è margine di errore e fare pronostici è difficile. La competizione fotografa la classifica a fine girone di andata, quando Bergamo finì prima e noi quarti, ma oggi è cambiato tutto. Questo per dire che in campo non andrà la classifica, ma le motivazioni. Il canestro è sempre lo stesso, ma la fiducia lo allarga».

Fonte: Ufficio Stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro.

Commenta