Kyrie Irving su Hong Kong-Cina: “Capisco le proteste, ma ci sono abbastanza problemi in America”

Kyrie Irving su Hong Kong-Cina: “Capisco le proteste, ma ci sono abbastanza problemi in America”

Diversi manifestanti si sono presentati al Barclays Center per protestare in sostegno di Hong Kong

Dopo la partita di preseason tra Brooklyn e Toronto, Kyrie Irving ha parlato per la prima volta ai media riguardo alle tensioni che erano sorte durante la trasferta in Cina, pur mantenendo riserbo su ciò che è stato detto nei meeting con i giocatori e Adam Silver.

“Io combatto per quattro questioni: pace interiore, libertà, uguaglianza e pace nel mondo. Quindi se uno di questi ideali è in discussione dentro di me, io avrò qualcosa da dire, e ne ho parlato in quella stanza.”

Irving ha anche parlato dei tifosi in protesta che si sono presentati al Barclays Center indossando magliette con la scritta “Lottare per Hong Kong”, dicendo però per lui che ci sono abbastanza problemi locali da risolvere.

“Capisco le tensioni tra Hong Kong e la Cina, ma c’è fin troppa oppressione e problemi in America in cui sono coinvolto. Quello che posso dire è che sostengo i quattro pilastri che sono la pace interiore, libertà, uguaglianza e pace nel mondo, quindi se questi ideali sono in discussione capisco perché i manifestanti vengono alle partite.”

Fonte: New York Post.

Commenta