Johnson-Odom: Testa a Sassari, voglio aiutare il team anche in difesa

La guardia della Grissin Bon vuole aiutare il team a qualificarsi per le Final Eight

Darius Johnson-Odom parla con la Gazzetta di Reggio prima della sfida con Sassari: “I ricordi sono tanti e non tutti piacevoli. Fu un’annata difficile con tanti cambiamenti. Io però cerco di ricordare le cose positive e penso all’affetto che i tifosi riservarono a
me e alla mia famiglia. Non sarà semplice vincere in un’arena come quella di Sassari. È un campo molto tosto. Affrontiamo un’avversaria dal grande talento offensivo, che può fare veramente male se trova la serata giusta al tiro dalla lunga distanza. In più è un team lungo e atletico. Di sicuro da parte nostra dovremo fare un gran lavoro difensivo, controllare i rimbalzi e avere pazienza in attacco cercando sempre di costruire il tiro migliore. Queste potrebbero essere le chiavi della partita”.

Sulla Final Eight: “Non nascondo che per me la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia è un obiettivo. Credo che questa
squadra abbia le qualità per poterle raggiungere. Siamo però a novembre e le finali sono a febbraio e manca ancora tantissimo tempo. Dobbiamo quindi pensare una partita alla volta ed evitare di fare calcoli ora. Alla Final Eight penseremo quando sarà il momento”

Sulla sua stagione: “Io cerco sempre di migliorarmi. So che posso fare meglio di così. Tutti sanno che sono un giocatore offensivo:
per me fare canestro non è mai stato un problema. lo però, voglio crescere in difesa. L’obiettivo che mi sono posto
è che il mio status di buon attaccante venga equiparato a quello di buon difensore.
Non voglio migliorare difensivamente solo per me, ma anche per la squadra. Vorrei dare un apporto significativo al team anche in difesa e aiutarlo a trovare le vittorie”

Commenta