Jerrells si scatena e Milano fa sua la sfida, Darussafaka battuto 90-78

Courtesy of Getty Images

Courtesy of Getty Images

Ultimo quarto praticamente perfetto per l'Olimpia, successo numero 11 in Eurolega, agganciate Bayern e Baskonia in classifica

L’Olimpia Milano sfida in casa il fanalino di coda di EuroLeague, il Darussafaka Istanbul.

Palla a due ore 20:45

Sfida sotto i tabelloni in avvio di partita, Eric contro Omic a confronto con il primo vantaggio Milano firmato dalla tripla di Vlado Micov. James prova subito a mettersi in partita, il centro ex Buducnost si fa notare anche in difesa con la stoppata e l’Olimpia resta avanti, nonostante le fiammate dall’arco dei Turchi. Burns ha un buon impatto sulla gara, James Nunnally segna i primi punti in EuroLeague ma il Darussafaka resta a contatto, un possesso indietro grazie alle giocate di Ozdemiroglu. L’ultimo pallone del quarto è nelle mani di Mike James, il ferro sputa la sua conclusione ed è 19-17 dopo dieci minuti.
Subito efficace Curtis Jerrells, Istanbul è letale da lontano (5/10 con Ozmizrak a segno) ma ha poche idee in attacco, guidando comunque sul 27-23 con i due canestri di Michael Eric. Il play ex Kazan accorcia da 3, il Darussafaka punisce con l’ottima circolazione di palla ma l’AX è vigile, corre bene il campo e Kuzminskas ne approfitta per la comoda schiacciata. Akay raccoglie due punti a rimbalzo offensivo, James concretizza dalla lunetta ed è parità a due minuti dall’intervallo, merito del tap-in dell’ala Lituana. Mike James realizza un canestro al limite dell’impossibile, Mindaugas Kuzminskas non sbaglia dall’arco e l’8-0 casalingo spaventa coach Ernak, inevitabile timeout in campo. Il rientro sul parquet non è positivo per i Turchi, Della Valle appoggia da sotto ed è 40-36 a metà gara, con Mert Akay a sbloccare il Darussafaka.

Brooks e Nunnally regalano il +8 alla squadra di Pianigiani, Micov è perfetto dalla distanza ma gli ospiti tengono botta con qualche rimbalzo in attacco, 47-40 al 23’. James risulta immarcabile ed incanta in penetrazione, Toney Douglas risponde ed è il Darussafaka è nuovamente vicino, -3 con la seconda tripla in fila dell’ex Knicks. La guardia è scatenata e segna ancora dall’arco, Milano approfitta del bonus avversario raggiunto ma è parità a quota 54, con Eric che schiaccia sorprendendo la difesa di casa. L’AX perde palla ed Evans inchioda in reverse, Micov guadagna d’esperienza i tiri liberi ma è ancora vantaggio Istanbul, +4 dopo il tecnico fischiato a Jeff Brooks. Kuzminskas risveglia il Forum e così l’Olimpia limita i danni con il 60-61 di fine terzo periodo.
James prima e Nunnally dopo guidano l’Olimpia nei primi 2 minuti dell’ultimo quarto, Jerrells si accoda e Kuzminskas in contropiede realizza il 69-63, coronando il perfetto avvio per l’AX. La squadra bianco-rossa alza il ritmo sfruttando gli sforzi in difesa, Curtis Jerrells spacca la partita con due triple in un amen e si materializza così il primo vantaggio in doppia cifra, 75-63 entrando negli ultimi 5 minuti della sfida. Baygul sblocca i suoi, James Nunnally risponde subito e l’Olimpia tiene il +10, nonostante la precisione di Douglas. Alen Omic è prezioso a rimbalzo, il ferro non è benevolo con la tripla di James e così i Turchi provano l’ultimo assalto, -7 con Jeremy Evans. Kuzminskas va a segno in un possesso vitale, Jerrells è una sentenza ed è nuovo rassicurante +13 per Milano, con il Darussafaka forzato all’infrazione di 24 secondi. James mette la parola fine alla gara, l’Olimpia ottiene la vittoria numero 11 in EuroLeague ed è successo 90-78 grazie ad ultimo quarto di altissimo livello.

Euroleague 2018-2019 - 08 Febbraio 2019, 20:45
AX Armani Exchange Milano 90 78 Darussafaka
Vai al boxscore

Commenta