Jeep Elite LNB: Digione ed Asvel ancora in fuga, riparte Monaco

Jeep Elite LNB: Digione ed Asvel ancora in fuga, riparte Monaco

Asvel e Digione sempre imbattute, risalgono le quotazioni di Monaco, Limoges e Strasburgo, ancora a secco Antibes e Cholet

Asvel e Digione proseguono, da imbattute, la corsa solitaria in vetta alla Jeep Elite transalpina. Tutto facile per i lionesi che stendono la matricola Fos-sur-Mer, assai più complesso il compito degli uomini di coach Legname che devono faticare contro Pau. All’inseguimento della coppia in fuga un terzetto con Chalon, Levallois e le Mans. Risalgono le quotazione di Monaco, Limoges e Strasburgo, tutte e tre vincenti. In coda ancora senza vittorie Antibes, Fos-sur-Mer e Cholet.
Ecco nel dettaglio il quarto turno di Jeep Elite.

ASVEL VILLEURBANNE VS FOS-SUR-MER 88-64
Niente da fare per la neo promossa Fos-sur-Mer in casa della capolista Asvel. Gli uomini di coach Mitrovic controllano la sfida sin dall’avvio, 17 con 6 rimbalzi di Noua e 15 di Maledon tra i padroni di casa. Inutili per gli ospiti i 14 di Marcus Dove.

DIGIONE VS PAU ORTHEZ 81-78
Pau rende la vita durissima all’altra capolista cedendo solo nel finale. Gara equilibrata con gli ospiti che reggono grazie a CJ Harris (23 punti) ed all’ex reggiano Chikoko (13 con 10 rimbalzi). Gli uomini di coach Legname si salvano trascinati dall’esperienza di Pearson (15 con 7 rimbalzi) e Leloup (15 punti), Blassingame stecca sull’ultimo possesso che poteva portare Pau all’overtime.

CHALON VS BOULAZAC 97-65
Chalon stritola BOULAZAC e resta nel terzetto che insegue le capolista. Tutto facile per il gli uomini di coach Choulet, 24 di Robinson e 18 di Sanford per i padroni di casa, Nicolas De Jong (19 con 6 rimbalzi) il migliore tra gli ospiti.

LEVALLOIS METROPOLITANS VS GRAVELINES 86-83
Vera battaglia al Marcel Cerdan con i padroni di casa che la spuntano solo nel finale. Un grande Julian Wright (19 con 8 rimbalzi per l’ex Trento) è il protagonista per gli uomini di coach Fauthoux, sono i liberi di Sulaimon a respingere gli ultimi assalti di Sene (17 punti) e Smith (15 con 10 rimbalzi), Anderson mette sul ferro il tiro del possibile overtime.

LE MANS VS LE PORTEL 102-82
Le Mans banchetta contro LE PORTEL restando nel terzetto delle inseguitrici. Conger (24 punti) il mattatore di serata per i padroni di casa, 16 dell’ex cremonese Cameron Clark tra gli uomini di coach Bartecheky, inutili i 22 di Curry tra gli ospiti.

MONACO VS NANTERRE 75-63
Riprende la corsa Monaco che piega NANTERRE grazie ad un ottimo quarto periodo. Sale di colpi nel finale la difesa monegasca trascinata dall’atletismo di Billy Ouattara (18 con 4/6 da tre ed 8 rimbalzi), Konate a quota 14 l’unico in doppia cifra per gli ospiti.

LIMOGES VS BOURG-EN-BRESSE 103-74
Straripa nel secondo tempo Limoges che stende Bourg-en-Bresse. Cinque in doppia cifra per gli uomini di coach Milling con 21 di Bouteille e 19 di Miles, Ndoye (19 con 8 rimbalzi e 5 stoppate) il migliore tra gli ospiti.

ANTIBES VS STRASBURGO 81-86
Qualche patema per Strasburgo che torna alla vittoria passando ad Antibes. Scappano nella ripresa gli uomini di coach Collet, Ali Traorè (30 punti) è totalmente immarcabile per i padroni di casa a cui non bastano i 17 di Blue ed i 16 di Skele.

CHALONS REIMS VS Cholet 94-79
Senza problemi il successo di Chalons Reims che regola Cholet. Mai realmente in partita gli ospiti nonostante i 17 di Sy ed i 16 di Augustin-Ferrell, il trio Schilb-Ebanks-Passave-Ducteil combina per 64 punti che lanciano i padroni di casa.

Classifica: Asvel e Digione 4-0, Chalon, Levallois e le Mans 3-1, Chalons Reims* 2-1, Strasburgo, Limoges, Monaco, Gravelines, Boulazac, BOURG-EN-BRESSE e LE PORTEL 2-2, Nanterre* 1-2, Pau 1-3, Antibes, Fos-sur-Mer e Cholet 0-4
* Una gara in meno

Commenta