Jeep Elite LNB: Cinque squadre ancora imbattute, Boulogne-Levallois rimonta pazzesca su Limoges

Jeep Elite LNB: Cinque squadre ancora imbattute, Boulogne-Levallois rimonta pazzesca su Limoges

Sempre nel segno dell’Asvel l’inizio del campionato transalpino, quarto successo filato (con una gara in più) per i campioni in carica che non sbagliano contro Cholet. Imbattute, e ad una sola vittoria dagli uomini di coach Mitrovic, il quartetto Monaco, Bourg-en-Bresse, Digione e Boulogne-Levallois, questi ultimi protagonisti di una pazzesca rimonta chiusa in overtime contro Limoges. In coda si sveglia Strasburgo che trova il successo lasciando senza vittorie il solo Le Portel.

ASVEL VILLEURBANNE VS CHOLET 85-76
Cala il poker ad inizio stagione l’Asvel che regola Cholet. La fuga degli uomini di coach Mitrovic dopo la pausa lunga che chiudono con 5 in doppia cifra guidati dai 13 di Livio Jean-Charles. Si battono gli ospiti a cui non bastano i 20 di Chris Horton ed i 17 di Jalen Riley.

MONACO VS ROANNE 71-65
Assai più faticato il successo di Monaco che resta imbattuto domando la resistenza di Roanne. Gli ospiti reggono sorretti da Ian Miller (19 alla sirena), poi è Billy Ouattara (16 con 7 rimbalzi) a mettere il turbo per il più 14 che chiude i giochi, 69-55.

BOULOGNE-LEVALLOIS VS LIMOGES 108-106 (OT)
Cammino immacolato anche per Boulogne Levallois che vince la sfida thrilling con Limoges. Si tratta in realtà di un autentico harakiri dei beaublanc che, sul più 10 a 60 secondi dal termine, scelgono la via del suicidio. Jamel Artis prende fuoco ed è Rob Gray a completare la rimonta con il canestro che forza l’overtime. “Capolavoro” che gli uomini di coach Julbe ripetono anche nel prolungamento, è sempre la coppia Gray-Artis (56 punti combinati) protagonista che sul meno 6 riacciuffa la parità, la beffa per gli ospiti la competa l’ex reggiano Vitalis Chikoko (22 con 8 rimbalzi) che mette la freccia. Vincent Sanford sulla sirena sbaglia il tiro che varrebbe il secondo supplementare. Inutile per Limoges la gran prova di Semaj Christon (30 con 6 assist) e di Jerry Boutsiele (12 con 16 rimbalzi).

GRAVELINES-DUNKERQUE VS BOULAZAC 108-106 (OT)
Curiosa coincidenza a Gravelines dove i padroni di casa la spuntano su Boulazac con lo stesso punteggio, speculare il punteggio sia alla fine dei regolamentari che dopo il 45’. Ed assai simile il canovaccio da incubo anche qui per gli ospiti che prima sprecano vantaggi in doppia cifra, poi strappano l’overtime con Ryan Pearson (. Non si ripete Pearson che sbaglia il tiro per chiudere il match, è Alain Koffi a far esplodere la Sportica con il canestro della vittoria. L’ex pesarese Erik McCree (19 con 10 rimbalzi) il top scorer tra gli uomini di coach Bartecheky, non bastano alla truppa di coach Andrieux gli ex “italiani” Michael Umeh (23 per l’ex Virtus Bologna) e Kyle Gibson (18 per l’ex Pistoia).

DIGIONE VS NANTERRE 84-80
Non si ferma nemmeno la marcia di Digione che vince la battaglia con Nanterre. Gara molto equilibrata risolta nel finale dagli uomini di coach Legname che chiudono con 5 uomini in doppia cifra, l’ex Scafati David Holston l’MVP di serata con 16 punti ed 11 assist, di Axel Julien (12 punti) i liberi della staffa. Inutili per gli ospiti i 19 di Isaia Cordinier ed i 17 con 9 rimbalzi di Youssou Ndoye.

CHALONS REIMS VS BOURG-EN BRESSE 79-81
Momento magico anche per Bourg-en-Bresse che rimane tra le imbattute passando in volata a Chalons-Reims. Dopo la fuga nel terzo periodo gli uomini di coach Vucevic vengono raggiunti dal finale rabbioso dell’ex Orlandina Dominique Archie (18 punti) e Blake Schilb (16 alla sirena) che firma l’aggancio a quota 76. E’ Zachery Peacock a mettere la tripla che regala la sfida agli ospiti, 77-81.

LE PORTEL VS STRASBURGO 72-103
Primo acuto del torneo per Strasburgo che lascia sul fondo della classifica Le Portel. Tutto facile per gli alsaziani che domina sin dall’avvio, Travis Trice (25 con 4/4 da tre e 7 assist) il mattatore della serata, non bastano ai padroni di casa i 19 di Benoit Mangin e D’Angelo Harrison.

LE MANS VS CHALON 88-80
Operazione aggancio riuscita che batte e raggiunge Chalon. Grande prova collettiva dei padroni di casa con ben 6 uomini in doppia cifra, 17 per DJ Stephens e 16 di Obi Emegano tra gli uomini di coach Issa, non bastano i 24 con 8 rimbalzi di Jaron Johnson agli ospiti.

ORLEANS VS PAU ORTHEZ 88-87
Prima gioia per la matricola Orleans che gela Pau. Dopo aver sprecato dieci punti di margine nel quarto periodo, e subito il sorpasso di Matt Mobley (21 alla sirena), i padroni di casa strappano il successo con due liberi di Brandon Jefferson, MVP di serata con 28 punti.

CLASSIFICA

POS SQUADRA GP GW GL PTS + PTS – W% GA
1 Boulogne-Levallois 3 3 0 287 267 100.00 1.07
2 Bourg-en-Bresse 3 3 0 254 238 100.00 1.07
3 Dijon 3 3 0 250 233 100.00 1.07
4 Monaco 3 3 0 218 183 100.00 1.19
5 ASVEL 4 4 0 346 317 100.00 1.09
6 Cholet 3 1 2 235 230 33.33 1.02
7 Nanterre 3 1 2 251 239 33.33 1.05
8 Châlons-Reims 3 1 2 234 232 33.33 1.01
9 Pau-L-Orthez 3 1 2 262 264 33.33 0.99
10 Limoges 3 1 2 256 267 33.33 0.96
11 Orléans 3 1 2 256 262 33.33 0.98
12 Strasbourg 3 1 2 263 241 33.33 1.09
13 Le Mans 3 1 2 223 230 33.33 0.97
14 Chalon 3 1 2 211 241 33.33 0.88
15 BCM 3 1 2 250 271 33.33 0.92
16 Roanne 3 1 2 206 237 33.33 0.87
17 Boulazac 4 1 3 321 336 25.00 0.96
18 Le Portel 3 0 3 222 257 0.00 0.8

Commenta